Terremoto Emilia, a Milano la mostra fotografica ‘Gli altri volti’

Inaugura il prossimo 31 maggio a Milano la mostra fotografica Gli altri volti. Identità di un Terremoto, un progetto di Michela Benaglia e Andrea Armandola. Una mostra fotografica sul terremoto, a un anno da quelle scosse che il 20 e 29 maggio 2012 hanno devastato l’Emilia e parte della Lombardia.
Un appuntamento “al buio” con la fotografia: fasci di luce, dati al visitatore per orientarsi e scoprire l’allestimento, guidano ad una connessione intima, riflessiva e personale con le immagini e il tema trattato. È la luce che disegna lo spazio, così come è la luce che scrive sulla pellicola fotografica.


Trentaquattro le fotografie analogiche in bianco e nero, insieme a proiezioni video e installazioni, saranno in mostra nella splendida e inattesa cornice di una cascina in città, ex- ristorante ora in attesa di ricollocazione.
La mostra è promossa e organizzata dall’Associazione no profit Make for social intent, per ricordare, a un anno dall’evento, il terremoto in Emilia – Lombardia, perché le conseguenze di un evento vanno oltre l’immediatezza mediatica del momento di cronaca e ancora molto rimane da fare.
L’ingresso è gratuito e chi vorrà potrà contribuire alla raccolta fondi per il progetto a favore delle popolazioni colpite dal terremoto.

 

Scarica la locandina della mostra.


Andrea Armandola (1971), da sempre incuriosito per gioco dalla macchina fotografica, si appassiona definitivamente a metà degli anni Ottanta imparando lo sviluppo e la stampa da pellicola. Avvia la propria esperienza lavorativa nel 1991 come programmatore nel campo dell’automazione industriale e dell’informatica aziendale diventando manager dello sviluppo e dell’information technology. Dopo diversi anni di reportage fotografico quasi esclusivamente privato, decide di unire la propria esperienza informatica a quella fotografica. Nasce ‘HiveLab’, un laboratorio che estende la fotografia sino all’applicazione dell’interattività e della realtà aumentata alla comunicazione audio-visiva accessibile. Dal 2010 collabora con Benaglia+Orefice Studio Associato per diversi progetti di fotografia commerciale, di video making e installazioni interattive. Nel 2012, con Michela Benaglia, fonda l’associazione fotografica MAKE, per promuovere un nuovo concetto di reportage fotografico “Slow”.
www.hivelab.it


Michela Benaglia (1980), si laurea nel 2004 al Politecnico di Milano in Disegno Industriale. Appassionata di fotografia e con una forte sensibilità estetica, dal 2005 collabora alla realizzazione e raccolta di immagini per il sito ufficiale del Fuorisalone e come reporter con la rivista Bioarchitettura. Parallelamente lavora nel campo del design fondando con Domenico Orefice nel 2010 il Benaglia+Orefice Studio Associato occupandosi di direzione artistica, grafica, allestimenti e design. Insieme ad Andrea Armandola (Hivelab) si occupa di fotografia commerciale, realizzando inoltre produzioni video per i marchi 3820 – Hearts and arrows, Annie P e Geberit, con installazioni interattive. La vera passione fotografica trova sfogo nella fotografia in pellicola, rigorosamente in bianco e nero, con le inseparabili Rolleiflex e Leica, con le quali realizza i lavori di reportage. Nel 2012, con Andrea Armandola, fonda l’associazione fotografica MAKE, per promuovere un nuovo concetto di reportage fotografico “Slow”.
www.michelabenaglia.it


SCHEDA EVENTO
Gli altri volti. Identità di un Terremoto


Luogo
via Tertulliano, 7
Milano


Inaugurazione
venerdì 31 maggio | dalle ore 21.00


Periodo
1 e 2 giugno 2013


Orario
dalle ore 11.30


Per ulteriori informazioni
Tel. 340 1025201
E-mail: press@makeforsocial.org
www.makeforsocial.org

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico