Sviluppo urbano e strategie territoriali, programma di interventi del Comune di Palermo

Il “Programma Operativo di Interventi Intersettoriali” del sistema territoriale formato da Palermo, Trapani e Termini Imerese, uno strumento di sviluppo urbano e di area vasta inserito nel progetto “Territori Snodo 2” del Comune di Palermo, promosso e coordinato dal Ministero delle Infrastrutture, è tra i dieci progetti vincitori della sesta edizione del premio “Urbanistica”. Il concorso, indetto dalla rivista scientifica dell’Istituto Nazionale di Urbanistica dal 2006, seleziona i progetti preferiti dai visitatori di Urbanpromo, l’evento nazionale di riferimento per il marketing urbano e territoriale promosso dall’Istituto Nazionale di Urbanistica e da Urbit. I visitatori della rassegna esprimono in forma anonima una preferenza per ciascuna delle tre sezioni previste: Inserimento nel contesto urbano, “Qualità delle infrastrutture e degli spazi pubblici”, “Equilibrio degli interessi nel rapporto pubblico/privato”.

 

Oltre al progetto “Territori Snodo 2” del Comune di Palermo, il referendum svoltosi nell’edizione 2011 di Urbanpromo ha visto prevalere, nella sezione “Qualità delle infrastrutture e degli spazi pubblici, la Regione Umbria con una campagna informativa per la promozione dei centri storici dei dieci Comuni interessati dai Programmi Urbani Complessi – Puc 2, e la Regione Calabria con una programma di strategie sostenibili per i territori calabresi, coordinato dal Dipartimento Urbanistica e Governo del Territorio.

 

Il Programma Operativo di Interventi del Comune di Palermo, inserito nel progetto “Territori Snodo 2” promosso e coordinato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, si propone quale strumento di sviluppo urbano e di area vasta, che individua le strategie di crescita del territorio in un’ottica di sistema, creando reti di alleanze e mobilitazione di risorse, pubbliche e private.
Questi indirizzi di politica del territorio che hanno portato all’individuazione di un programma di interventi che interessa diversi ambiti territoriali:
– il Territorio Piattaforma: sviluppo interregionale e apertura internazionale. Questo ambito identifica le azioni in grado di incidere sulla condizione di marginalità in cui versa il territorio, ad esempio attraverso il rafforzamento dei nodi e delle reti infrastrutturali e l’identificazione di operazioni di interconnessione multimodale;
– il Territorio Porta: sviluppo e coesione regionale; questo livello di indagine si riferisce alle azioni in grado di fare incidere positivamente il territorio snodo sullo sviluppo e sulla coesione regionale. Vengono messi in risalto gli interventi in grado di dare risposta alle criticità di accessibilità e congestione del traffico;
– il Territorio Policentrico: sviluppo urbano e locale: cui fanno capo una serie di interventi rivolti a migliorare la qualità della vita, attraverso il potenziamento dei servizi pubblici, e a creare le condizioni per la valorizzazione delle potenzialità culturali, turistiche e attrattive dei centri urbani.


SCHEDA PROGETTO
Progetto “Territori Snodo 2”


Soggetto promotore
Comune di Palermo
ing. Gaetano Lo Cicero, Direttore Generale
dott.ssa Margherita Amato, R.U.P


Studi e progettazione
PricewaterhouseCoopers Advisory Spa


Consulente scientifico
prof. Maurizio Carta

 

I dieci vincitori saranno premiati in un’apposita cerimonia nel corso dell’evento “Urbanpromo rigenerazione urbana”, che si svolgerà a Bologna, a Palazzo D’Accursio e alla Salaborsa Urban Center, dal 7 al 10 novembre. “Urbanpromo rigenerazione urbana” sarà il secondo evento in programma quest’anno: sarà preceduto da “Urbanpromo social housing”, l’11 e il 12 ottobre a Torino, al Circolo dei lettori presso Palazzo Graneri della Roccia.


Per ulteriori informazioni
www.inu.it

 

Nell’immagine di apertura, vista del progetto per il “Programma Operativo di Interventi Intersettoriali” del sistema territoriale formato da Palermo, Trapani e Termini Imerese

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico