Spazio pubblico sostenibile, i nuovi progetti nell’Archivio di architetti.com

Sono disponibili nuovi progetti nell’Archivio di architetti.com, il catalogo on-line che consente la navigazione all’interno di centinaia di progetti e realizzazioni suddivisi per categorie: spazi intimi (design, arredamento, ecc.), spazi urbani (piazze, parchi, ecc.), spazi pubblici (musei, municipi, uffici, ecc.), spazi residenziali (case a schiera, isolate, tipologie ibride, torri residenziali, ecc.). Ogni progetto è composto da schede descrittive e visualizzazioni per immagini, e la banca dati permette un’indicizzazione per autore, anno di realizzazione, luogo e tipologia. Il catalogo si arricchisce giorno per giorno sia con gli inserimenti di tutti gli architetti che visitano il sito e che offrono la loro disponibilità di pubblicazione, sia con le proposte partecipanti a prestigiosi premi di architettura, quali il Premio Internazionale Architettura Sostenibile, il Premio Domus “Restauro e Conservazione”, il premio IQU (Innovazione e Qualità Urbana), il Premio Dedalo Minosse alla Committenza di Architettura, ecc.

 

Per consultare l’archivio progetti devi fare solo una cosa: iscriverti al sito.
Iscriviti ad Architetti.com. È gratis.

 

I nuovi progetti disponibili, in particolare, riguardano:
spazio urbano: dal progetto del nuovo White City Forum progettato da Kimmel Eshkolot Architects come una città verticale polifunzionale al fine di ricreare un ambiente urbano tranquillo e protetto per la città di Tel Aviv, alla nuova stazione della Metropolitana del King Abdullah Financial District di Riyadh, Arabia Saudita, progettata da Zaha Hadid: un edificio dinamico in cui lo spazio pubblico non è solo un luogo intermedio da attraversare ma una zona ricca di funzioni che contribuiscono alla qualità dell’intorno urbano; fino a HSB 2023 Vasterbroplan, proposta dello studio C.F. Møller al concorso bandito da HSB Stockholm per la progettazione di edificio residenziale innovativo caratterizzato da design di qualità e sostenibilità: l’edifico a torre di trentaquattro piani caratterizzato da una struttura in legno stabilizzata da elementi in cemento armato considera sostenibilità e risparmio energetico in ogni elemento costruttivo e ospita funzioni sociali;

 

natura e paesaggio nel progetto della Tea House ad Anhui, Cina, dello studio Archiplein: l’edificio segue la forma naturale e la linea del paesaggio circostante, ponendosi in continuità con la topografia esistente in modo da ridurre al minimo l’impatto della costruzione sull’ambiente;

 

edifici pubblici, e in particolare il progetto per la nuova Biblioteca Centrale di Helsinki dello ALA Architects in partnership con ARUP, il cui concept si traduce in una forma arcuata in legno che invita le persone a utilizzare gli spazi in maniera fluida e ad appropriarsi dell’edifico: a questo scopo la piazza antistante l’edificio è stata pensata per proseguire all’interno, confluendo in un melting pot di attività; il progetto di schmidt hammer lassen architects per la nuova biblioteca centrale di Ningbo, Cina, nuovo polo culturale della città localizzata nel cuore di Ningbo New East Town in prossimità di una nuova area ecologica: caratterizzato da trasparenza e accessibilità, il progetto vincitore consentirà la fruizione della prestigiosa raccolta della collezione della biblioteca raddoppiando il numero di visitatori giornalieri.

 

Nell’immagine, ALA Architects, vista del progetto per la nuova Biblioteca Centrale di Helsinki. © ALA Architects

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico