Spazio pubblico, la riqualificazione del centro storico di Spilamberto tra i vincitori del Premio Urbanistica

Il progetto di riqualificazione di una parte di centro storico e del parco adiacenti la Rocca Rangoni di Spilamberto, Modena, è tra i nove progetti vincitori della settima edizione del premio “Urbanistica”. Il concorso, indetto dalla rivista scientifica dell’Istituto Nazionale di Urbanistica dal 2006, seleziona i progetti preferiti dai visitatori di Urbanpromo, la manifestazione di riferimento per i temi del marketing urbano e territoriale organizzata dall’INU e da Urbit come luogo di aggiornamento avanzato per amministratori, operatori economici, professionisti, studiosi e ricercatori. Nel corso dell’evento dello scorso anno i visitatori hanno scelto, tramite referendum, nove vincitori, suddivisi in tre categorie: Equilibrio degli interessi nel rapporto pubblico/privato, Inserimento nel contesto urbano, Qualità delle infrastrutture e degli spazi pubblici.

 

Per la categoria Inserimento nel contesto urbano hanno prevalso, oltre al Comune di Spilamberto: Polis Srl, con tre progetti complementari per la riqualificazione del centro urbano di Ciampino, in provincia di Roma, e il Piano strategico messo a punto dalla Provincia di Reggio Calabria, un progetto che valorizza l’esperienza e il sistema dei parchi antropici.

 

La proposta è l’esito di concorso di architettura sviluppatosi intorno alle istituzioni e alla cittadinanza, finalizzato a sollecitare le risposte più efficaci e innovative nell’ambito della riqualificazione e valorizzazione delle aree e degli spazi pubblici in una visione organica di luoghi, funzioni, accessibilità e materiali.
Gli interventi si iscrivono entro una soluzione organica che, alla scala urbana, coinvolge l’intera area di progetto e la collega al suo intorno. La valorizzazione dell’asse in corrispondenza dell’antico decumano, oggi frammentato, diventa elemento generatore. Esso costituisce una rete ordinata di percorsi, attività e funzioni che favorisce l’aggregazione sociale e collega il paese ad un sistema sovracomunale.

 

Dall’asse ordinatore si articola una rete di funzioni per assicurare un’ampia offerta di luoghi attrattivi e usi per un pubblico diversificato. Aree e installazione sono tra loro collegate da un secondo livello di lettura e tematizzazione connesso alla Rocca, destinata a diventare il Museo dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, proponendosi come un prolungamento all’aperto del percorso museografico.
La morfologia del decumano disegna un cannocchiale prospettico: la Rocca, con le sue architetture dipinte, ne costituisce il fondale e il disegno di fasce in prospettiva.

 

I progetti vincitori saranno premiati durante la decima edizione di Urbanpromo, che si svolgerà a Torino dal 6 all’8 novembre 2013.


SCHEDA PROGETTO
Riqualificazione di una parte di centro storico e del parco adiacenti la Rocca Rangoni


Soggetto promotore
Comune di Spilamberto, Modena


Progettista
Federica Gozzi


Superficie interessata
63.000 mq


Contatti
Comune di Spilamberto | Servizio Rapporti con il Cittadino
Antonelli Tonielli
E-mail: info@comune.spilamberto.mo.it


Per ulteriori informazioni
www.inu.it

 

Nell’immagine, vista del centro storico di Spilamberto

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico