Spazio pubblico come strumento di rigenerazione urbana: I_COOL

Il progetto I_COOL – Proposta per un modello di valutazione del comfort termico negli spazi urbani aperti, di Federico Orsini, evidenzia le potenzialità dello spazio pubblico come strumento di rigenerazione urbana. In particolare il progetto analizza come gli interventi di paesaggio possano incrementare la qualità ambientale degli spazi pubblici, con una particolare attenzione al comfort termico.

 

La consapevolezza che la realtà sia un fenomeno complesso porta a riconsiderare il concetto di qualità. La ricerca contemporanea, al fine di risolvere le attuali problematiche urbane, propone di sostituire l’approccio puramente quantitativo del Modernismo con un approccio olistico e multidisciplinare, al fine di comprendere la realtà, le sue componenti e quindi di definire un nuovo concetto di qualità. Questa complessità, che caratterizza generalmente l’ambiente urbano, rende necessario definire strumenti di controllo, come ad esempio il LEED, che possono essere usati come supporto durante il processo progettuale, per valutare preventivamente la qualità delle soluzioni proposte.

 

Considerando questo quadro generale, la ricerca definisce uno strumento di supporto che valuta l’impatto della rigenerazione urbana degli ambienti urbani aperti sulle componenti di qualità Economica (E), Sociale (S), Ecologica (E). Il modello valuta in particolare un problema specifico: il comfort termico negli spazi aperti. Il modello, denominato I-COOL, si definisce come un nuovo strumento per i progettisti di spazi aperti che valuta come i sistemi tecnologici e le soluzioni progettuali incidano sulla sensazione di comfort termico. Il modello fornisce inoltre una valutazione delle conseguenze generali dell’intervento sul complesso quadro di problematiche urbane (ESE qualità urbana).

 

La valutazione di I-COOL si basa su un nuovo indice che rappresenta una valutazione globale del comfort termico negli spazi aperti, definito da tre indici specifici che ne descrivono le molteplici componenti. Attraverso questi indici, è possibile valutare come gli aspetti morfologici e i sistemi tecnologici incidano sul complesso quadro di componenti del comfort termico.

 

I-COOL considera come condizioni al contorno le componenti microclimatiche, la morfologia e i sistemi tecnologici. In questo modo, I-COOL valuta l’impatto di queste condizioni al contorno sul comfort termico e i costi del progetto, fornendo inoltre una valutazione generale sulla sostenibilità del progetto.
Costruito il modello, è stato poi verificato attraverso una campagna di rilevamento dati, sviluppata nella città di Ferrara durante l’estate 2013, comparando i dati rilevati con quelli simulati dal modello i-COOL.

 

Il progetto si è aggiudicato una Menzione d’Onore all’undicesima edizione del Premio Italiano “Architettura Sostenibile” per la sezione Progettazione urbana e paesaggistica sostenibili, la cui cerimonia di premiazione si è tenuta lo scorso 14 ottobre a Palazzo Tassoni Estense, sede del Dipartimento di Architettura dell’Università di Ferrara.

 

Secondo il parere della giuria del Premio “la ricerca parte dalla consapevolezza delle potenzialità dello spazio pubblico come strumento di rigenerazione urbana, ed è pertanto guidata dalla volontà di analizzare l’incidenza delle scelte progettuali nella definizione della qualità e vivibilità degli spazi urbani aperti. Da questi presupposti la tesi si spinge fino a definire un modello di analisi capace di valutare l’impatto del progetto sulle componenti di qualità economica, sociale, ecologica, ma soprattutto in termini di comfort termico, prefigurando uno strumento tecnico dalle elevate potenzialità applicative per i progettisti che si occupano della riqualificazione dello spazio pubblico”.


SCHEDA PROGETTO
I_COOL – Proposta per un modello di valutazione del comfort termico
negli spazi urbani aperti


Progetto
Federico Orsini


Università
Università degli Studi di Ferrara
Dipartimento di Architettura


Relatore
Gabriele Lelli


Correlatore
Michele Bottarelli


Anno Accademico
2012-2013


Per ulteriori informazioni
www.premioarchitettura.it

 

 

Nell’immagine di apertura, Piazza Cortevecchia a Ferrara analizzata come caso studio; render di progetto

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico