Sostenibilità, il MED in Italy alle Olimpiadi dell’architettura verde

Che cos’è MED in Italy? E’ il primo progetto abitativo italiano che partecipa al Solar Decathlon, le olimpiadi dell’architettura ecosostenibile. Questa casa sconfigge il freddo e il caldo, è economica, facile da costruire e consuma meno. Il progetto è la risposta al problema del surriscaldamento terrestre e può essere realizzata in due giorni e montata in otto.

 

Finalmemente l’Italia parteciperà al Solar Decathlon! La prossima edizione sara nel 2012 a Madrid. Si tratta delle olimpiadi biennali dell’architettura verde, promosse dal 2001 dal Dipartimento dell’Energia Americano. E da due anni vengono coinvolte anche location europee. MED in Italy sfiderà i prototipi di eco-casa concorrenti nei campi: architettura, capacità costruttiva, efficienza, bilancio energetico, comfort, funzionalità, comunicazione, produzione e fattibilità economica, innovazione e sostenibilità.

 

La casa produce sei volte l’energia che consuma. E’ pensata per un nucleo unifamiliare ma anche moltiplicabile per divenire insediamento turistico o d’emergenza (case per le vittime di un disastro naturale o destinata all’accoglienza di profughi).
Docenti di Architettura, Economia e Ingegneria dell’Università Roma Tre e un team di Disegno industriale della Università La Sapienza hanno realizzato il progetto puntando su un mix di contemporaneità e tradizione. Il progetto rielabora i punti cardine dello stile abitativo mediterraneo e rovescia l’approccio classico alla progettazione ecologica, improntato sul modello culturale, ambientale e paesaggistico dei paesi non mediterranei, che sono i più all’avanguardia nel settore. MED in Italy utilizza materiali tipici mediterranei.

 

Le tecnologie
E dunque si dà spazio alle soluzioni impiantistiche più performanti e attuali:
– il fotovoltaico organico;
– solare freddo;
– sistemi wireless o apps di ultimissima generazione per il controillo a distanza.

 

Materiali
Vengono utilizzati materiali leggeri, poveri, economici e facilmente trasportabili, tutte espressioni italiane che dimostrano che l’Italia lavora e ottiene risultati (buoni prodotti) innovativi.

 

MED in Italy “si scontrerà” a settembre 2012 con gli altri 19 finalisti, daBrasile, Cina, Danimarca, Egitto, Francia, Germania, Gran Bretagna, Giappone, Norvegia, Paesi Bassi, Portogallo, Romania, Spagna e Ungheria.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico