Sostenibilità ed efficienza energetica, riqualificazione dell’ex cinema di San Giorgio di Pesaro

La Facoltà di Architettura dell’Università di Ferrara, il Centro Ricerche Architettura>Energia e il Comune di San Giorgio di Pesaro, con il sostegno dell’azienda ISA Infissi, della casa editrice EdicomEdizioni e dell’azienda Giolux Impianti, hanno organizzato un concorso di idee aperto a tutti gli studenti regolarmente iscritti alla Facoltà di Architettura di Ferrara nell’A.A. 2010/11 (ideazione, organizzazione e promozione dell’iniziativa: arch. Paola Boarin). Il concorso, conclusosi con una cerimonia di premiazione ufficiale lo scorso 30 novembre, intendeva promuovere la cultura della sostenibilità e dell’efficienza energetica alla scala edilizia e urbana, stimolando la definizione di soluzioni innovative per la riqualificazione del patrimonio esistente finalizzate all’incremento della qualità ambientale e alla riduzione dei consumi e dell’emissione di gas climalteranti.

 

L’Amministrazione Comunale intendeva raccogliere idee per riqualificare il fabbricato esistente adibito a ex cinema e l’ambiente urbano circostante, al fine di rendere nuovamente fruibile ai cittadini il contenitore, attualmente obsolescente e inutilizzato. All’interno del bando di concorso sono stati individuati i seguenti requisiti che i progetti partecipanti dovevano soddisfare all’interno delle proposte:
– Efficienza energetica e promozione e integrazione delle fonti energetiche rinnovabili. Sono state premiate le soluzioni progettuali che hanno proposto elevati standard di efficienza energetica (“edificio a energia quasi zero”) e che hanno promosso l’impiego di materiali naturali locali e a basso impatto ambientale.
– Flessibilità spaziale e funzionale. Dato che, viste le ridotte dimensioni del fabbricato, le funzioni di cinema, teatro, sala civica e zona espositiva dovevano convivere nel medesimo locale, il progetto doveva prevedere una particolare flessibilità di arredo, di configurazione spaziale e di allestimento interno;
Demolizioni e ricostruzioni. Ad esclusione delle chiusure perimetrali che dovevano imprescindibilmente essere conservate, dell’estradosso della copertura, della linea di colmo e della linea di gronda, le cui rispettive altezze dovevano rimanere inalterate, i partecipanti potevano prevedere la completa demolizione degli attuali elementi interni a condizione che il progetto dimostrasse chiari vantaggi e opportunità in termini di configurazioni funzionali e assetti distributivi. In relazione a questa condizione, anche le bucature attualmente presenti nelle chiusure verticali potevano essere modificate per dimensione e distribuzione;
– Interventi sull’ambiente urbano adiacente. Gli obiettivi progettuali di sostenibilità e di qualità ambientale proposti per la riqualificazione del fabbricato adibito a ex cinema dovevano integrarsi con una congrua proposta di riqualificazione e valorizzazione degli spazi pubblici dell’area urbana comprendente la piazza adiacente e l’area circostante. È stato inoltre richiesto di definire una soluzione progettuale e d’uso per l’area verde pertinenziale adiacente situata a sud del fabbricato. Obiettivi principali erano l’integrazione e il potenziamento delle relazioni tra le funzioni situate in questa porzione dell’agglomerato urbano al fine di renderlo più accogliente e fruibile dalle diverse utenze, unitamente alla promozione di una cultura della sostenibilità ambientale. Sono state premiate le soluzioni progettuali che hanno proposto interventi di ingegneria naturalistica e in grado di integrarsi con più ampie strategie di efficienza energetica e sostenibilità alla scala urbana;
– Integrazione impiantistica e dotazioni. Il progetto doveva integrare opportune soluzioni impiantistiche finalizzate al trattamento dell’aria, nonché fonti energetiche rinnovabili. Il Comune di San Giorgio di Pesaro richiedeva in modo facoltativo l’installazione di un impianto di cogenerazione con potenza elettrica pari a 440 kW e con potenza termica pari a 400 kW circa alimentato a olio vegetale proveniente da filiera EU da installare nei pressi dell’ex cinema al fine di realizzare un sistema di teleriscaldamento/teleraffreddamento a livello locale.

 

Una giuria composta da docenti della Facoltà di Architettura di Ferrara (Prof. Pietromaria Davoli – Presidente di giuria, Prof. Andrea Rinaldi, Arch. Maria Cristina Garavelli) e da rappresentanti del Comune di San Giorgio di Pesaro (Dott. Antonio Sebastianelli – Assessore all’Ambiente, Territorio, Turismo, Politiche giovanili e Urbanistica, Sig. Luciano Barbetta, Assessore alla Pubblica Istruzione, Sport, Cultura, Informazione e Associazionismo) ha valutato i numerosi progetti pervenuti e il concorso si è concluso con la premiazione da parte del Preside, prof. Graziano Trippa, e del Sindaco, Sig. Roberto Landini, di tre progetti vincitori e di tre progetti segnalati (pari merito).
Il primo premio è stato assegnalo a Sebastiano Fabbrini, Giacomo Moretti, Matteo Vician per il progetto Tratto Punto; il secondo premio a Lucrezia Alemanno, Michele Pelliconi, Francesco Tonnarelli con Multiverse Multiuniverse; il terzo a Andrea Pozzani, Carlo Ricci, Michele Vettorello con NuovaMENTE per San Giorgio.
I progetti segnalati: Francesca Brescia, Enrico Prete, Luca Visintini con MULTIfunctions Sala; Alice Bosi, Michele Montali, Nicola Pondi con Think Outside the Box; Lara Dicati, Giacinta Masaracchia, Carmen Minafra con Reticolo Rampicante.

 

di Paola Boarin

 

L’articolo completo e le immagini del progetto sono pubblicati nella e-zine n. 46 “RIUSO/RIGENERAZIONE”

 

Nell’immagine, vista estratta dalla prima tavola di progetto di Lucrezia Alemanno, Michele Pelliconi, Francesco Tonnarelli (slogan: Multiverse Multiuniverse), vincitori del secondo premio

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico