Sostenibilità e cambiamenti climatici, i vincitori di Re-Thinking the Future 2014

Sono stati annunciati i vincitori del Re-Thinking the Future 2014 design competition, un concorso destinato ad architetti, designer, progettisti e studenti di tutto il mondo e finalizzato alla proposta di soluzioni radicali per risolvere gli odierni problemi collegati ai cambiamenti climatici.
La giuria, costituita da venti architetti di studi di fama quali SOM, AEDAS e Perkins+Will, ha valutato i progetti, realizzati e non, candidati in una serie di categorie, da destinazioni d’uso miste a edifici residenziali, fino alla progettazione urbana e paesaggistica.

Per la sezione Architettura, Concept e Built, il premio è suddiviso nelle categorie: Commercial Building Award, che riconosce l’eccellenza architettonica e le innovazioni negli edifici commerciali; Residential Building Award, dedicato ai migliori progetti residenziali che forniscono un ambiente di vita confortevole nei rispettivi ambienti climatici; Public Building Award, istituito per riconoscere l’eccellenza architettonica di edifici complessi nel settore pubblico o privato, governativo, sociale, religioso o culturale; Institutional Building Award, dedicato a scuole, campus, ospedali, ecc.; Mixed Use Building Award, per strutture ad uso misto che combinano più categorie, come l’ospitalità, il commercio, il residenziale.

 

I vincitori

Per la categoria Commercial Concept si è aggiudicato il primo premio il progetto Multiuse Complex di FGMF Arquitects; il secondo premio va a The Innovation Curve di Form4 Architecture e il terzo a URB GEO di Kaoru Lovett. Per la stessa categoria, opere realizzate, vince il primo premio il progetto High Performance Computing Center di HOK Houston, seguito da Ecotone Hotel in Biwa Lake/Sound of Wind di Ryuichi Ashizawa Architects & Associates e da Natura’s Cosmetic Showroom di FGMF Arquitects.

 

Per la categoria Residential Concept si è aggiudicato il primo premio il progetto Canaletto di UNStudio, il secondo premio Begles di LAN Architecture e il terzo Floating Web di Lemon. Mandala House di WOW Architects vince il primo premio per la categoria Residential Built, insieme a PK Arkitektar, secondo premio con Private Residence Gardabaer e A Place to Relax at Somawathie di Jayanath Silva, terzo.

 

Il Museum for the Future di Andrey Hodkevich vince per la categoria Public Building Concept; al secondo posto Tauromático di John Porral e Luminous Moon-Gate di Form4 Architecture. Per la medesima categoria ma per le opere realizzate sono stati premiati LMN Architects con il Vancouver Convention Centre West, Daydreamers Design con Rising Moon e WOW Architects e Warner Wong Design per l’Archifest Zero Waste Pavilion.

 

La categoria Institutional Concept vede al primo posto il Nalanda University Campus di IDOM Pvt Ltd., al secondo Ocean Base di OPEN Architecture e al terzo National Institute for Art & Technology di Shahida Sharmin. Biome Environments Pvt Ltd vince nella categoria Institutional Built con la Sai Prashanthi School; al secondo posto Former Fish Market di Paulo Gaston Flores Arquitecto e al terzo la Garden School di OPEN Architecture.

 

Va allo studio BIG Architects & DIALOG il primo premio nella categoria Mixed Used Concept con il progetto Neighbourhood; secondo premio per il Taichung Cultural Center di SANE Architects e terzo per Nanfang-ao Scenario di Cheng-Huan, Tsai. Per le opere realizzate vince l’ArchaeoLogical Space di Sergio Sebastián Franco seguito da Mana Ranakpur di Architecture Discipline e da Havre 69 di AT103.

 

Per la sezione Interior Residential Built si aggiudica il primo premio C.T. Architects con Universal Interiors; ŚPIAŻEŃ con Mr. Cubicle vince per la categoria Interior Commercial Concept mentre Architecture Research Office vince per la categoria Interior Commercial Built con il Knoll Retail Store.
Per la categoria Interior Corporate Concept vince 5G Studio Collaborative con l’AIA Atlanta + Georgia New Headquarters; primo posto per Yandex Office di Za Bor Architects per Interior Corporate Built.

 

Szeto Tiffany Tin Yein vince per la categoria Urban Design Concept con il progetto Anomally Aboveground; RRA vince nella categoria Urban Design Built con il Madureira Park.
Primo premio nella categoria Landscape Design Concept a Laboratorio Habitat XXI con Seascraper MMD e a Rainer Schmidt Landschaftsarchitekten GmbH nella categoria Landscape Design Built per il Park Killesberg.

 

Rethinking The Future (RTF) è un hub di servizi per l’architettura e il design che opera per sviluppare un linguaggio architettonico in grado di reagire agli impatti dei cambiamenti climatici attraverso forme avanzate di sostenibilità.

 

a cura di Federica Maietti

 

Progetti vincitori e menzionati
www.re-thinkingthefuture.org

 

Nell’immagine di apertura, SANE Architecture, Taichung City Cultural Centre, secondo posto per la categoria Mixed Used Concept. Image Courtesy of SANE architecture

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico