Sostenibilità, ambiente e socialità urbana: i progetti vincitori di Instant House 2013

Sono stati decretati i vincitori dell’edizione 2013 del concorso InstantHouse @ School, promosso da FederlegnoArredo in collaborazione con il DAStU, Dipartimento di Architettura e Studi Urbani e Politecnico di Milano per MADE expo.

 

InstantHouse è il concorso finalizzato alla selezione di progetti che propongono nuove modalità dell’abitare e della socialità urbana. Giovani che lavorano per il futuro di altri giovani: InstantHouse @ School è il tema per questa edizione del concorso, che richiedeva la progettazione di una scuola dell’infanzia per bambini dai 3 ai 6 anni. Una scelta volta a stimolare ricerche architettoniche in grado di riflettere le diverse modalità di percepire e conoscere il paesaggio, l’ambiente e il territorio da parte dei bambini, attraverso un’esperienza multisensoriale dello spazio e dell’architettura.
L’edizione 2013 di InstantHouse ha visto il doppio dei progetti rispetto alla scorsa edizione e ha decretato i vincitori tramite una Giuria selezionata, composta da importanti personaggi come Pedro Gadanho, curatore del MoMA, e verranno esposti a MADE expo in ottobre.

 

Le proposte dovevano coniugare il rigore economico e costruttivo con i valori di sostenibilità economica e sociale. L’area individuata per la costruzione del progetto è situata a Milano: scopo del concorso era trovare un elemento di connessione tra natura e architettura, interno ed esterno, elementi indispensabili per un asilo che desidera stabilire un rapporto organico tra bambini, natura e città.

 

I progetto vincitori

 

Ad aggiudicarsi il primo premio sono state Alexandra Timpau e Barbara Bencova, della Technical University of Cluj-Napoca, con Small Explorers Kindergarten. La proposta progettuale si articola in una sequenza di spazi che interpretano la formazione del bambino entro un processo di esplorazione fra natura e artificio. Lo schema consente di modulare lo spazio esterno in forme e proporzioni molteplici, favorendo la costituzione di spazi didattici aperti e semi aperti.

 

Il secondo posto è andato a Trinh Phuong Quan, dell’HCMC, University of Architecture, di Ho Chi Minh City. Il vietnamita ha presentato un nuovo concetto di progetto, dal titolo Open and Linked Kindergarten, operando tramite la metafora del fiore e dei petali, definendo con abilità una composizione che ritma gli spazi didattici fra volumi organici e aree aperte. Il tema consente un’abile miscelazione fra le diverse gerarchie: centralità e dispersione entro un ordine evidente.

 

Terzo posto assegnato a Iva Markovic e Jovana Petrovic dalla Serbia. Il progetto, ideato dalla studentessa della Belgrade University, prende il nome di Instant School e attraverso la ricerca geometrica, investiga l’aggregazione differenziata fra i volumi, risolvendo con attenzione il rapporto fra spazi interni e articolazione dei vuoti.

 

Due le menzioni speciali assegnate: la prima a Zahra Latif-Mohamad, Mohamed Baranan e Tobias Wadolowski, della MSA – Muenster School of Architecture. Il progetto Little Village presenta una buona miscelazione tra spazio privato (aule) e spazio comune ottenuta mediante una tipologia a padiglioni. La soluzione adottata si protegge dall’intorno e al tempo stesso si relaziona con il contesto attraverso il suo carattere domestico conferito dall’uso dei materiali e dalla  reinterpretazione.
La seconda menzione va al progetto Misura Bimbo di Marcello Pagani e Fabio Stocchi. L’elemento qualificante della proposta progettuale è dato dalla sezione verticale dell’edificio, interpretando il lucernario a shade che garantisce una illuminazione naturale ottimale amplificando l’esperienza sensoriale dello spazio. L’articolazione degli spazi e delle funzioni è ottenuta mediante una successione di pieni e vuoti che conferisce ricchezza spaziale.

 

Il prototipo del progetto vincitore in scala reale verrà realizzato a MADE expo per creare un punto d’incontro con i produttori interessati all’originalità architettonica, alla tecnica costruttiva e al valore economico dell’opera. La manifestazione internazionale dedicata al mondo del progetto e dell’architettura sarà a Fiera Milano Rho dal 2 al 5 ottobre.

 

Per ulteriori informazioni
www.instanthouse.it

 

Nell’immagine di apertura, Alexandra Timpau e Barbara Bencova, Small Explorers Kindergarten, progetto vincitore del concorso InstantHouse @ School

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico