Social Housing, un evento dedicato al Premio Europeo di Architettura Ugo Rivolta

Si terrà il prossimo martedì 16 settembre presso la sede dell’Ordine degli Architetti di Milano, una serata dedicata al Premio Europeo di Architettura Ugo Rivolta; oltre alla premiazione del vincitore dell’ultima edizione, si terrà un dibattito sullo stato del Social Housing europeo.

 

Il Premio, bandito dall’Ordine degli Architetti di Milano ogni due anni, è rivolto alle migliori realizzazioni europee di edilizia sociale e mira ad alimentare il dibattito sul social housing a livello internazionale.
Oltre alla cerimonia di premiazione dello studio Atelier Kempe Thill – vincitore dell’ultima edizione – si terrà una tavola rotonda per fare un quadro sullo stato del social housing a livello europeo, con l’obiettivo di contribuire alla costruzione del bando della quinta edizione, che sarà lanciato nel 2015, anno che coinciderà col decennale del Premio.

 

Il progetto dello studio Atelier Kempe Thill a Zwolle (Olanda) è stato selezionato per la sua flessibilità, multifunzionalità e costo. L’edificio si adatta bene sia per social housing, che a laboratori o uffici. L’efficienza di questo progetto si mostra in maniera eloquente nello spazio centrale di distribuzione in cui un unico corpo scala e un ascensore servono 64 unità abitative. La planimetria è molto flessibile: ci sono pochi disimpegni e ampie zone living, il tutto facilmente modificabile. Il volume architettonico presenta interessanti proporzioni e una evidente attenzione al dettaglio costruttivo. Gli abitanti costituiscono realmente il focus del progetto, sia per il panorama che possono ammirare dagli alloggi, sia per come sono percepiti dall’esterno, come mostrano le immagini notturne dell’edificio.

 

Alle quattro edizioni precedenti (vinte dai progettisti Guillermo Vàsquez Consuegra, Spagna, 2007, Kis Péter Épìtészmuterme, Ungheria, 2009, Zanderroth architekten, Germania, 2011 e Atelier Kempe Thill, Olanda, 2011) hanno partecipato 183 realizzazioni da 16 Paesi.
La Giuria internazionale del Premio – che nel tempo ha annoverato tra gli altri David Chipperfield, Carlo Melograni, Mauro Galatino, Pierre Alain Croset, Peter Ebner, Giordana Ferri, Bart Lootsma – ha segnalato, a ogni edizione, diversi progetti meritevoli di menzioni particolari: “la qualità altissima delle proposte ci ha piacevolmente costretti a dare evidenza progetti che pur non avendo vinto, non potevano né dovevano passare inosservati”, affermano dall’Ordine milanese.


Programma
Ugo Rivolta e la casa milanese di via Pepe | Gianni Ottolini
Saluti del Presidente dell’Ordine degli Architetti di Milano | Valeria Bottelli
Le quattro edizioni del premio: housing sociale in Europa dal 2000 al 2012 | Paolo Mazzoleni


Premiazione
Discussione tra i giurati dell’edizione 2013 – Stefano Guidarini e Simona Pierini – e l’architetto Oliver Thill dello studio olandese Atelier Kempe Thill, vincitore del premio con il progetto HipHouse a Zwolle, Paesi Bassi.


Tavola Rotonda | Temi ed emergenze dell’housing sociale oggi
Ne discutono Paolo Mazzoleni, Stefano Guidarini, Simona Pierini, Oliver Thill, Giordana Ferri, Alessandro Maggioni


SCHEDA EVENTO
Premio Rivolta 2013
Social Housing in Europa


Luogo
sede dell’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Milano
via Solferino 19-21, Milano


Data
martedì 16 settembre 2014


Orario
dalle ore 17.00


Per ulteriori informazioni
www.ordinearchitetti.mi.it

 

Nell’immagine, il progetto dello studio Atelier Kempe Thill a Zwolle, Olanda, vincitore dell’edizione 2013 del Premio Europeo di Architettura Ugo Rivolta

 

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico