SKOPJE / EMILIA-ROMAGNA

L’associazione Yoruba – Diffusione Arte contemporanea di Ferrara, in collaborazione con l’Associazione Giovani Artisti dell’Emilia Romagna e con il Comune di Ferrara, propone, nei suggestivi spazi della Facoltà di Architettura dell’Università di Ferrara, la mostra Skopje/Emilia-Romagna.
La mostra presenta le opere dei giovani artisti della Regione Emilia Romagna selezionati nelle discipline delle arti visive ed arti applicate per l’edizione 2009 della Biennale Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo tenutasi a Skopje
.

 

La mostra Skopje/Emilia-Romagna presenta le opere dei giovani artisti della nostra regione selezionati nelle discipline di arti visive ed arti applicate per l’edizione 2009 di Skopje della Biennale Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo.
La Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo, giunta nel 2009 alla sua XIV edizione, vanta una storia lunga quasi trent’anni” racconta Maria Letizia Paiato, Presidente dell’Associazione Yoruba::diffusione arte contemporanea. “Nata nel 1984 con l’obiettivo di creare un evento di incontro e scambio di idee dal carattere periodico ed itinerante, si configura oggi più che mai come un immancabile appuntamento, volto a focalizzare l’attenzione sulle modalità espressive degli artisti emergenti nell’ambito del contemporaneo. […] L’edizione di quest’anno, ospitata dal 3 al 13 settembre nella splendida cornice della città di Skopje, capitale della Repubblica di Macedonia, ha visto la partecipazione di oltre 700 artisti provenienti da 46 paesi e in età compresa tra i 18 e i 30 anni che hanno presentato lavori inerenti diverse discipline: arti visive, arti plastiche, architettura, fumetto e illustrazione, cinema e video, grafica di comunicazione, design, moda, fotografia, letteratura, musica, teatro, danza, interventi site-specific ed anche gastronomia. Agli artisti partecipanti alla Biennale è stato proposto un tema, “Le Sette Porte”, ispirato all’antica leggenda della città di Skopje, secondo la quale le sette porte cittadine sorgono nei punti in cui si trovavano gli occhi, il naso, la bocca e le orecchie di un gigante”.

 

L’esposizione, organizzata dall’Associazione Giovani Artisti dell’Emilia-Romagna (GA/ER) e dal Comune di Ferrara, testimonia la grande vitalità e qualità artistica dei giovani creativi dell’Emilia-Romagna, che si esprimono nei diversi linguaggi e codici della ricerca artistica contemporanea, dalla pittura all’installazione, dalla fotografia alla performance, dalla scultura all’incisione, dal fumetto alla video arte.
Fin dalle sue prime edizioni, l’Emilia-Romagna ha partecipato con un numero considerevole di artisti alla Biennale – considerata oggi il più prestigioso ed innovativo evento in area mediterranea di promozione della creatività artistica giovanile – in diversi casi con giovani talenti destinati negli anni successivi ad affermarsi sulla scena artistica nazionale ed internazionale (Modena City Ramblers, Eva Marisaldi ed Alessandra Tesi, solo per citarne alcuni). La rassegna odierna, pertanto, ospitata nei prestigiosi spazi della Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Ferrara, rappresenta un ulteriore momento di analisi e di valorizzazione delle più interessanti tendenze della sperimentazione artistica giovanile dei nostri giorni nel territorio dell’Emilia-Romagna.
Citando le parole di Valentina Ravaioli – Presidente Associazione GA/ER – e Massimo Maisto – Vice Sindaco di Ferrara – “le opere esposte reinterpretano, contaminano ed intrecciano i diversi statuti dell’arte contemporanea, in uno sforzo progettuale ed operativo che tende alla sintesi fra le diverse discipline, ad una loro nuova canonizzazione: fotografie che rimandano alla presenza fisica, performativa del soggetto, quadri ed incisioni che si strutturano secondo una sequenza cinematografica, installazioni che divengono vere e proprie ambientazioni sceniche, ibridazioni fra oggetti d’uso ed oggetti poetici. La rassegna pone così in evidenza l’orizzonte mobile che connota oggi l’ambito delle arti visive e delle arti applicate, e la piena immersione dei giovani artisti dell’Emilia-Romagna in questo contesto.
L’esposizione attuale, con la pluralità di voci che esprime, si propone quindi come documentazione del fervore artistico giovanile nella nostra regione, con l’augurio che gli appuntamenti di Skopje e di Ferrara possano rappresentare un punto di partenza per la piena affermazione dei giovani creativi in mostra nel mercato dell’arte e della cultura nel nostro paese ed in Europa
”.

 

SCHEDA EVENTO

 

Skopje/Emilia-Romagna

 

 

Periodo
dal 22 gennaio al 12 febbraio 2010

 

Spazio espositivo
Palazzo Tassoni
Via della Ghiara, 36
44121 Ferrara

 

Vernissage
22 gennaio 2010
ore 17:30

 

Orario d’apertura
dal lunedì al venerdì
dalle 9.00 alle 19.00

Ingresso gratuito

 

Curatori
Yoruba::diffusione arte contemporanea
Maria Letizia Paiato, Federica Zabarri

 

Artisti
Ferrara: BIKAMOMUPI (Margherita Bissoni, Hanan Kamir, Francesco Montesarchio, Alessandro Muzzi, Flavia Piscitelli), LaCRUNA (Elisa Leonini, Silvia Sartori)
Bologna: LEMEH42 (Lorenza Paolini e Michele Santini), Enrica Casetini, Matteo Farinella
Forlì: HOTEL NUCLEAR (Giancarlo Bianchini, Mathilde Neri Poirier), Alessandro Mengozzi
Modena: Elena Ascari, Angelica Porrari, Marco Scozzaro
Parma: Erika Sereni

 

Segreteria Organizzativa e Ufficio Stampa
Yoruba::diffusione arte contemporanea
Sara Finotti

 

Con il patrocinio di
Governo Italiano-Ministero della Gioventù, Regione Emilia Romagna, GAI-Ufficio Giovani Artisti Comune di Ferrara

 

Catalogo

LineaBN – La Carmelina Edizioni

 

Per informazioni
Yoruba::diffusione arte contemporanea
E-mail: info@yoruba.it
Tel:   +39 348 3556821  
Web: www.yoruba.it

Ufficio Giovani Artisti Ferrara
Tel:   +39 0532 418306  

 

Nell’immagine, Elena Ascari, Ampliamenti possibili (dettaglio)

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico