Shigeru Ban Architects, un museo trasparente: Oita Prefectural Art Museum

Un museo trasparente, aperto verso l’esterno e collegato alla città, questo il concept alla base del progetto di Shigeru Ban Architects per un centro espositivo flessibile che si propone di “invitare” al proprio interno anche coloro che non sono amanti dell’arte, per visitare il museo e utilizzarlo come un luogo di ritrovo pubblico.

Un grande open space trasparente a doppio volume accoglie il visitatore rendendo visibile le attività del museo al proprio interno. La hall è un grande spazio civico aperto a tutti in cui si trovano un bar ed il negozio del museo.

Le sale espositive sono progettate per essere flessibili in base alle mostre ospitate, grazie alle suddivisioni realizzate con le tipiche pareti mobili giapponesi che consentono di variare di volta in volta gli allestimenti.

Al piano terra grandi pareti rivolte verso la strada si possono aprire a libro per dischiudere il museo verso lo spazio esterno, a formare un unico grande ambiente: l’idea riprende l’Engawa, lo spazio esterno coperto che tradizionalmente costeggia il perimetro delle case giapponesi, per trasformare lo spazio espositivo in un luogo aperto che potenzialmente coinvolge l’intero quartiere in un grande evento culturale.

a cura di Simona Ferrioli

 

SCHEDA PROGETTO
Oita Prefectural Art Museum

Luogo
Oita, Giappone

Progettisti
Shigeru Ban Architects

Data
2015

Fotografie
Hiroyuki Hirai

Per ulteriori informazioni
www.shigerubanarchitects.com

Nell’immagine di apertura, vista notturna del prospetto principale del museo. Foto © Hiroyuki Hirai

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico