Sedute da auditorium e teatro, Array di Zaha Hadid Architects e Poltrona Frau Contract

Si chiama Array, che nel linguaggio scientifico significa matrice. È la nuova seduta da auditorium progettata da Zaha Hadid per Poltrona Frau Contract, che proprio come una matrice genera molteplici effetti visivi e geometrici in ogni platea. Nasce così una nuova, prestigiosa collaborazione fra la celebre designer e la Divisone Contract di Poltrona Frau.

 

Array viene presentata all’interno della mostra Multiplicities, curata da Zaha Hadid in occasione della settimana del design 2013 a Milano. In esposizione anche altri due progetti della designer: il divano Zephyr e la collezione di tavoli Liquid Glacial.
Zaha Hadid, Premio Pritzker, è nota in tutto il mondo per le sue architetture dinamiche e visionarie e per la continua sperimentazione di nuove relazioni fra urbanistica, architettura e design, con una grande attenzione alle tecnologie.

 

Il progetto Array esce dagli schemi consueti della seduta da auditorium e teatro. Una poltroncina-scultura. Un blocco unico, compatto e in movimento. Una geometria euclidea che ruota su se stessa Schienale, braccioli e sedile appaiono uniti fra loro in un bocciolo pronto a schiudersi. Un’autentica sfida formale, che ha l’effetto di rompere la monotona continuità visiva delle file di poltroncine che compongono le platee tradizionali. Con il suo design ad angoli dinamici, Array crea una molteplicità di effetti visivi e formali sempre unici, in qualunque punto della platea ci si trovi, facendo del teatro un luogo a tutti gli effetti avvolgente e immersivo. Una poltroncina di nuova concezione che unisce alla forma spregiudicata e originale, l’ergonomia del design e un livello di comfort altissimo.

 

La seduta Array ha lanciato una sfida stimolante anche agli ingegneri e agli artigiani e di Poltrona Frau Contract che hanno saputo  cogliere e interpretare la filosofia del progetto, concretizzandola in una realizzazione sartoriale, coerente in ogni dettaglio con le intenzioni della designer. È l’insieme ben calibrato fra una abilità artigianale consolidata in cento anni di storia,  e un patrimonio di competenze ingegneristiche e tecnologiche in continua evoluzione sul versante dell’acustica, della visibilità e della sicurezza, che porta  Poltrona Frau Contract a collaborare con i nomi più prestigiosi dell’architettura e del design internazionale. Da Santiago Calatrava a Frank Gehry, da Renzo Piano a Jean Nouvel. Fra le commesse più recenti, Poltrona Frau conta il Bahrain National theatre di As Architecture, gli Archives Nationales Parigi al fianco di Massimiliano Fuksas, gli headquarter di Italcementi progettati da Richard Meier e le business lounge SEA all’aeroporto di Malpensa.

 

Per informazioni
www.zaha-hadid.com
www.poltronafrau.it

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico