Sedici progetti realizzati in Italia tra i candidati al Premio Mies van der Rohe 2009

La Commissione Europea e la Fondazione Mies van der Rohe hanno annunciato nei giorni scorsi la lista delle 340 opere di architettura che parteciperanno all’edizione 2009 del Premio Europeo per l’Architettura Contemporanea “Mies van der Rohe, prestigioso riconoscimento internazionale di architettura che sarà assegnato durante il mese di maggio 2009.

 

Il premio Mies van der Rohe è nato nel 1987 con gli obiettivi principali di riconoscere le principali eccellenze nel panorama architettonico dell’Unione Europea e di richiamare l’attenzione di tutto il mondo sui più importanti contributi europei in materia innovazione concettuale, tenologica e costruttiva. Ogni edizione biennale assegna un Premio principale di 60.000 euro (la più alta fra tutti i premi di architettura europei) all’opera più meritevole, realizzata nei due anni precedenti in una delle 20 nazioni interessate, e una Menzione Speciale per Architetti Emergenti, che attribuisce 20.000 euro ai giovani professionisti come incentivo allo sviluppo professionale futuro.

 

Tra le 340 opere candidate all’edizione 2009, selezionate da professionisti esperti indipendenti, architetti dell’Architects’ Council of Europe (ACE) e rappresentanti delle principali associazioni europee nazionali di architettura, sedici sono stati realizzate in Italia:

 

 

Tra i Vincitori delle scorse edizioni ricordiamo Mansilla +Tunon, OMA (Rem Koolhaas, Ellen van Loon), Zaha Hadid, Dominique Perrault and Sir Norman Foster.

Oltre ai due premi assegnati, la giuria di ogni edizione ha l’importante compito di effettuare la selezione dei lavori più significativi che confluiranno nel catalogo e nella mostra itinerante dedicati al Premio. 

 

Nell’immagine: Metrogramma, Domus Radicalis – Bolzano 2007 (Foto Tamás Bujnovszky)

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico