Scopri quanto conosci il BIM: ecco il questionario on line

Graziano Lento, major account sales executive AEC di Autodesk, intervistato dalla Redazione di Ingegneri.cc sul tema della diffusione del Building Information Modeling per la progettazione in Italia, conferma che all’estero il metodo BIM è oggi una condizione di lavoro normale. Al contrario, per molti (troppi) professionisti italiani, il BIM rimane ancora un “oggetto misterioso”, anche se negli ultimi anni il dibattito (e l’utilizzo) ha iniziato ad accendersi.

 

Il Manager di Autodesk ci ha detto che “In Italia non è mai stata emanata alcuna disposizione che spingesse a un utilizzo massivo del BIM. Questa mancanza non ha mai creato problemi alle imprese italiane operanti nel solo mercato nazionale, che in passato non hanno sentito la necessità di avere a disposizione standard di lavoro condivisi” (leggi su Ingegneri.cc Graziano Lento, Autodesk: O sei BIM o sei fuori! (… dal mercato)).

 

Per fare il punto della situazione e della reale conoscenza delle potenzialità del BIM e della sua diffusione in Italia, è stato pubblicato online un breve questionario sul BIM per realizzare una mappatura della conoscenza e dell’uso del Building Information Modeling.
L’iniziativa è parte del progetto di ricerca INNOVance. Il progetto prevede, tra i vari obiettivi, la creazione del primo database unificato dell’edilizia, open-source e condiviso da tutti gli operatori del settore.

 

Le potenzialità del sistema sono molteplici: il linguaggio univoco (dato dalla codifica e dalla denominazione normalizzata), le informazioni standardizzate (date dalle schede tecniche) localizzate in un unico sistema facilmente accessibile, la personalizzazione delle informazioni (contenute negli attributi informativi) legate a singoli oggetti costruttivi, progetti o commesse.


Che siate architetti, ingegneri o comunque tecnici, vi invitiamo a spendere qualche minuto per rispondere al questionario online, in forma anonima.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico