Sblocca Italia, è pronto l’e-book con l’analisi delle novità in edilizia

Il Decreto Sblocca Italia è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale settimana scorsa (GU n. 212 del 12 settembre 2014). Uno dei suoi passaggi più importanti è quello che sancisce il principio di limitazione di consumo di suolo, principio di cui si parla da tempo in Italia ma che ha sempre fatto molta fatica a inserirsi nella pratica edilizia. Siamo un paese vecchio, dicono alcuni, abituato a costruire dappertutto e senza porsi limiti di questo tipo. Gli interventi normativi dello Sblocca Italia riguardano in particolare proprio il recupero del patrimonio edilizio esistente. Su questo e gli altri argomenti dello Sblocca Italia puoi già acquistare l’e-book.

 

Dal punto di vista del recupero del suolo, forse, il Decreto rappresenterà la svolta: le modifiche apportate all’art. 17 del TUE puntano sulla riduzione degli oneri nel caso di manutenzione straordinaria e ristrutturazione, recupero e riuso di immobili dismessi o in via di dismissione e vogliono fare in modo che venga riutilizzato il suolo già occupato. Cioè: con la modifica al comma 4 dell’art. 17 per gli interventi di manutenzione straordinaria il contributo di costruzione è commisurato all’incidenza delle sole opere di urbanizzazione. Con il nuovo comma 4-bis per agevolare gli interventi di densificazione edilizia, la ristrutturazione, recupero e riuso degli immobili dismessi o in via di dismissione, il contributo di costruzione è ridotto in misura non inferiore al 20% rispetto a quello previsto per le nuove costruzioni.

 

Lo Sblocca Italia, naturalmente, non è solo recupero dell’esistente. “Misure urgenti per l’apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche, la digitalizzazione del paese, la semplificazione burocratica, l’emergenza del dissesto idrogeologico e per la ripresa delle attività produttive”: ecco il titolo del provvedimento, un titolo che rende l’idea dell’ampio raggio d’azione dello Sblocca Italia. Si tratta dunque di una norma incentrata, in generale, su edilizia, urbanistica e paesaggistica che vuole predisporre misure di semplificazione, facilitazione e incentivazione, anche per rilanciare le imprese, rivitalizzare l’attività edilizia e in generale l’economia.

 

Sono molti, quindi, gli argomenti sul piatto: permesso di costruire, SCIA, CIL, tutela e valorizzazione del territorio, autorizzazione paesaggistica e altri ancora. Per fornirvi un approfondimento sullo Sblocca Italia Maggioli Editore ha realizzato un e-book di commento al testo normativo, con un taglio destinato a tutti coloro che sono a vario titolo intenzionati (o costretti…) ad applicarlo.

 

L’ebook è opera di Claudio Belcari (dirigente nella pubblica amministrazione comunale e formatore di tecnici e professionisti), si chiama Le novità del decreto “Sblocca Italia” in materia edilizia, urbanistica e paesaggistica e se vuoi, a soli 5,90 euro, lo puoi acquistare cliccando qui.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico