SANAA al Padiglione Mies van der Rohe

SANAA, lo studio di architettura giapponese, Leone d’Oro alla IX Biennale Internazionale di Architettura di Venezia con l’installazione “Metamorph”, ha creato, su invito dalla Fondazione Mies van der Rohe, un’installazione all’interno del Padiglione “Barcellona” per la stagione invernale 2008-2009. L’opera, in mostra fino al 18 gennaio 2009, ha richiesto un lavoro lungo diversi mesi a Kazuyo Sejima e Ryue Nishizawa, fondatori del celebre studio ideatore di progetti come il New Museum Contemporary Art a New York (2007), il Glass Pavilion a Toledo (2006) o la Succursale del Louvre a Lens (2005). Per l’occasione SANAA ha realizzato cortine trasparenti e sottili in acrilico, che poggiano sul pavimento alla maniera di “sinuose spirali”. “Visto attraverso la superficie limpida e curvilinea, il padiglione appare dolcemente distorto” commenta Kazuyo Sejima.

 

L’evento fa parte del calendario dedicato alle installazioni temporanee all’interno del Mies van der Rohe Pavilion. A precedere SANAA, Iñaki Bonillas, Enric Miralles e Benedetta Tagliabue, Iñigo Manglano-Ovalle, Jeff Wall, Jérôme Schlomoff, Ulrich Meister, Panamarenko, Angela Bulloch & Joachim Grommek, Lluís Casals, R.D. Adela, Dominique Gonzalez-Foerster & Jens Hoffmann, Kay Fingerle, Philippe Terrier-Hermann, Thomas Ruff, Victor Burgin, Claude Rutault e Dennis Adams.

L’installazione, inaugurata il 26 novembre 2008, è visitabile fino al 18 gennaio 2009.

 

Immagine tratta dal sito ufficiale

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico