Saie 2012, ricostruiamo l’Italia: gli eventi e i focus

Ricostruiamo l’Italia è lo slogan scelto da Saie per l’edizione 2012 (la quarantottesima) in programma nel quartiere fieristico di Bologna dal 18 al 21 ottobre.

 

Il nuovo Saie è stato presentato in conferenza stampa a BolognaFiere da Duccio Campagnoli, Presidente BolognaFiere, Roberto Di Vincenzo, coordinatore Salone della Ricostruzione dell’Aquila Norbert Lantschner, esperto internazionale di sostenibilità nelle costruzioni e fondatore di Casaclima, Oscar Buonamano, coordinatore Progetto Made in Italy nelle costruzioni, e dal nuovo Project Manager di Saie Luana Patricelli. Una nuova squadra che segna il passaggio della più longeva fiera del settore delle costruzioni italiana verso un futuro all’insegna della sostenibilità, del green building e della riqualificazione urbana. Nella sua nuova formula Saie 2012 dedicherà più attenzione a quelle che sono le esigenze sia dei progettisti che delle imprese sui temi della riqualificazione organizzando seminari workshop e iniziative che aiuteranno a capire come utilizzare al meglio le nuove tecnologie e intercettare le sfide dell’impatto ambientale ed economico in un momento storico difficile per il settore dell’edilizia.

 

Il Salone Internazionale dell’Edilizia, da sempre sede privilegiata per il mondo delle costruzioni e per la presentazione delle soluzioni più innovative per i professionisti del settore, focalizza quest’anno l’attenzione a un tema di primaria importanza: la riqualificazione edilizia in ambito urbano e abitativo e la sostenibilità ambientale ed energetica. Un tema strategico per l’intero Sistema Italia e per il rilancio economico del settore delle costruzioni; che sarà sviluppato a 360 gradi nel corso della manifestazione del 2012 e durante il periodo di avvicinamento alla manifestazione grazie all’organizzazione di convegni seminari e all’apporto degli esperti internazionali che collaboreranno con BolognaFiere per realizzare “Un nuovo Saie per un nuovo Costruire”.

 

Saie 2012 sarà interamente dedicato all’efficienza energetica, alle soluzioni, alle tecnologie e ai materiali innovativi ma anche, in un’accezione più ampia del tema della riqualificazione alle tecnologie per l’ingegneria per l’ambiente e il territorio e al social housing. Specializzazione e forte attenzione all’innovazione saranno il filo conduttore per le numerose iniziative in programma che, prima e durante la manifestazione, svilupperanno il tema della “ricostruzione” del nostro patrimonio edilizio e ambientale.
Il tema della ricostruzione portato avanti da Saie è di grande interesse anche per le famiglie italiane se, come evidenziano le più recenti rilevazioni, il 55 per cento degli italiani vive in un alloggio costruito prima del 1972 (di cui il 15 per cento addirittura costruito prima del 1945) e, quindi, obsoleto e assolutamente da riqualificare. Un patrimonio di 4,8 miliardi di euro, con edifici con un’età media superiore ai 30 anni, con 10 milioni di unità realizzate fra il 1946 e il 1972, che pone l’Italia in cima alla classifica europea per epoca di costruzione del patrimonio edilizio (Fonte ANCE).
La rielaborazione dei piani urbanistici, che prevedano la riqualificazione non solo dei singoli edifici ma a scala più ampia di interi quartieri, con particolare attenzione alle periferie, una nuova attenzione al territorio, all’abusivismo sono interventi improrogabili e attualmente anche all’attenzione e fra le priorità del Governo che ha annunciato, entro l’estate 2012 un primo step di elaborazione del “Piano città”.

 

Novità di questa edizione anche la collaborazione con il Salone della Ricostruzione dell’Aquila, una collaborazione strategica per il sistema delle costruzioni, impegnato – a tre anni dal sisma che ha colpito l’Abruzzo – nella ricostruzione di un territorio che diviene laboratorio per un nuovo concetto di edilizia. La collaborazione con gli organizzatori del Salone della Ricostruzione si concretizza anche nell’organizzazione all’interno del Saie di una mostra sulla storia della grande architettura Italiana dal titolo “Made in Italy nelle costruzioni”. Inoltre per la prima volta ad una fiera italiana sarà presentato il prototipo abitativo funzionante basato su autosufficienza energetica MED in Italy, un format di abitazione a bassissimo impatto di (progetto della Facoltà di Architettura ed Economia dell’Università di Roma Tre, Disegno Industriale della Sapienza, Libera Università di Bolzano e Fraunhofer). Si tratta di un’abitazione energeticamente indipendente di 100 metri quadrati di superficie calpestabile e 60 metri quadrati di pertinenza esterna, declinata alle esigenze del clima mediterraneo e ad alta efficienza, realizzabile con ragionevoli costi di costruzione e a bassissimo consumo. Ubicato in un’area esterna e visitabile durante i quattro giorni di manifestazione, durante i quali il team di “Med in Italy” sarà presente per illustrare il funzionamento del protipo, i materiali e le tecnologie innovative adottate. Tre MacroAree per Costruire il Futuro
Tre nuove macro-aree disegneranno il nuovo SAIE per un nuovo costruire: la nuova e innovativa area del Green Habitat, dedicata al risparmio energetico sostenibilità ed energia e all’urban design con uno spazio per lo sport e la riqualificazione urbana; la tradizionale grande area dedicata al Cantiere&Tecnologia da sempre presente al Saie; la sezione Progetto&Software totalmente dedicata a tutti gli strumenti di misura e ai software e alle tecnologie per aiutare progettisti e imprese in tutti gli ambiti dell’edilizia.

 

I Focus di SAIE 2012: “Innovazione” e “Tecnologie per Ingegneria. Ambiente e Territorio”
Il primo focus sull’Innovazione, con l’iniziativa SAIE PEOPLE MEET INNOVATION, presenterà una grande esposizione sul tema dell’innovazione tecnologica nell’architettura e nelle costruzioni che animerà SAIE 2012 con l’obiettivo di presentare, attraverso prodotti, tecnologie, progetti e ricerche, lo stato dell’arte e le principali tendenze in questo campo. In esposizione una selezione di prodotti, e tecnologie innovative scelte da un Comitato Scientifico composto da esponenti del mondo universitario e dell’editoria di settore. Un’area Ricerca&Innovazione sarà dedicata alle università, ai centri di ricerca italiani e stranieri all’interno del Padiglione 26) . L’area Innovazione costruita dedicata ai prodotti, tecnologie, sistemi e processi che sperimentano prodotti, sistemi, tecnologie e processi innovativi in diversi ambiti: cantiere, involucro evoluto, edilizia sociale, recupero e restauro sostenibile.
Il secondo focus si concretizza nella nuova iniziativa Tecnologie per Ingegneria, Ambiente e Territorio sviluppata da Saie-BolognaFiere, I.A.T. Inegneria per l’Ambiente e il Territorio Srl e Alta Scuola (Scuola di Specializzazione e Centro Studi per la Manutenzione e Conservazione dei Centri Storici in Territori Instabili) con il patrocinio dell’Associazione Geotecnica Italiana.
L’iniziativa si compone di un ciclo di conferenze e di seminari nell’area forum dedicata e si comporrà di diverse giornate di studio; le tematiche che verranno affrontate riguarderanno la salvaguardia e riqualificazione del territorio, con particolare attenzione alle tematiche dell’ingegneria civile e geotecnica, della geologia, dell’idrologia e dell’idraulica. Nell’area forum le aziende espositrici di SAIE 2012 verranno invitate a presentare sistemi, tecnologie e prodotti. Le conferenze, a carattere più scientifico, saranno volte a mostrare i casi studio più interessanti e le relative tecnologie utilizzate. Una conferenza di valenza internazionale proporrà i progetti e le tecnologie impiegate nelle grandi opere di ingegneria civile in Italia. A tale conferenza interverranno anche le delegazioni estere invitate su questo tema a Saie 2012. Sono più di una decina le delegazioni invitate, con operatori e buyer provenienti dalla Turchia, Mediteranno e Paesi Arabi, Sud America. Incontri B2B saranno organizzati nelle giornate di manifestazione e saranno riservati ai soli espositori Saie.

 

SAIE SELECTION 2012
Focalizzato al tema della riqualificazione ritorna il concorso internazionale SAIEselection, giunto alla quarta edizione, riservato agli studenti e ai progettisti under 40 e che ha visto la partecipazione di centinaia di progetti provenienti da tutto il mondo, selezionati dalla giuria presieduta dall’architetto Mario Cucinella che anche in quest’edizione darà il suo contributo all’individuazione dei migliori talenti dell’architettura Made in Italy. Riqualificare, Rigenerare e Valorizzare l’ambiente costruito – Soluzioni innovative sostenibili è il titolo di questa edizione del concorso, riservata a progetti che con soluzioni, materiali, tecnologie e sistemi innovativi siano in grado di realizzare interventi di recupero edilizio, rigenerazione urbana e valorizzazione del patrimonio sostenibili.
Tre le sezioni del concorso SAIEselection 2012 che si riferiscono alla tipologia di intervento prescelta:
1. Rigenerazione e recupero urbano
2. Riqualificazione edilizia
3. Recupero e Valorizzazione del patrimonio

I progetti dovranno rispondere a tre parametri fondamentali:
– utilizzo di criteri di sostenibilità (riferiti a tutto il ciclo di vita) ma mantenendo una attenzione importante ai criteri di efficienza energetica sino ad arrivare a soluzioni zero emission;
– soluzioni innovative di integrazione di materiali, tecnologie, sistemi o metodi costruttivi diversi, nel rispetto dell’esistente;
– costi competitivi dell’intervento, in cui i costi di realizzazione siano accompagnati da valutazioni di minori costi di esercizio e manutenzione.

 

CONVEGNO NAZIONALE AICARR
Collegato al tema dell’efficienza energetica anche il 30° Convegno Nazionale di Bologna Oltre la certificazione energetica: progettazione e gestione del sistema edificio impianto per ottimizzare il comfort e i consumi energetici reali, organizzato da AiCARR (Associazione italiana condizionamento dell’aria, riscaldamento e refrigerazione), in collaborazione con BolognaFiere. La necessità di realizzare edifici nuovi a energia “quasi zero” e di massimizzare le prestazioni energetiche di quelli esistenti richiede, oggi, la scelta di soluzioni tecnologiche sull’involucro e sulle tipologie impiantistiche che devono essere valutate in modo integrato e che devono prevedere l’utilizzo di fonti rinnovabili di energia. Il sistema edificio-impianto richiede una attenta valutazione degli effetti reali sulle condizioni di benessere che si riescono a realizzare all’interno degli edifici e delle problematiche nella gestione annuale degli impianti. Il convegno AiCARR approfondisce gli aspetti impiantistici correlati a garantire le condizioni di benessere fornendo al contempo spunti e riflessioni sulla corretta scelta del sistema impiantistico, sull’utilizzo delle fonti rinnovabili e sulla corretta gestione dell’impianto, che deve garantire elevate prestazioni e risparmio energetico.

 

ASPETTANDO SAIE
Fra un’edizione e l’altra della manifestazione SAIE organizza una importante agenda di incontri e di occasioni di confronto sui temi di maggiore attualità.
Il prossimo appuntamento in programma si terrà a Bologna il 3 maggio, nell’ambito del Green Social Festival e sarà dedicato al tema del social housing, tanto prioritario in un momento in cui nuove povertà e crisi abitativa richiedono risposte immediate e nuova attenzione.
Il forum sarà l’occasione per offrite una preview delle soluzioni di abitare sostenibile e a basso costo che saranno poi esposte, in ottobre, a SAIE 2012.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico