Riqualificazione urbana, il paesaggio post-industriale del Parco Dora di Torino

Il progetto Metamorfosi di un luogo: il paesaggio post-industriale del Parco Dora di Torino di STS, Latz und Partner, Studio Pession Associato e Studio Cappato Associato sorge sul vecchio sedime degli stabilimenti industriali pesanti della FIAT e nasce dalla ricerca di una nuova identità storico-culturale dei paesaggi industriali e post-industriali.
Il progetto è primo classificato all’ottava edizione del Premio IQU Innovazione e Qualità Urbana, categoria Rigenerazione e recupero urbano, sezione Opere realizzate, la cui premiazione si è tenuta lo scorso 23 marzo 2013 al Salone del Restauro di Ferrara.

 

Negli ultimi anni la città di Torino è stata sottoposta ad una rivisitazione della sua immagine complessiva che ha investito molti campi di progetto. L’approccio all’intervento sul Parco Dora definisce e articola una strutturata sovrapposizione dei differenti livelli del progetto trattando una serie di elementi cardine:
– l’importanza della presenza del fiume Dora all’interno del parco;
– la metamorfosi delle vecchie strutture industriali, alla ricerca di nuove semantiche;
– la connessione del parco con la città;
– la conservazione del “genius loci”, nella definizione di un rapporto nuovo e al tempo stesso originale con la presenza straordinaria delle vecchie strutture industriali.

 

Il territorio è stato articolato in quattro frammenti, in cui esistono condizioni omogenee proprie e identificabili: l’area Vitali, che si configura come una successione di aree verdi sistemate in forma intensiva e ampie superfici da utilizzare a molteplici scopi collettivi; l’area Michelin, caratterizzata dalla presenza del fiume Dora e che si configura come un “grande prato”; l’area Valdocco, una grande piazza alberata cittadina, e l’area Ingest, concepita come un “giardino pubblico” con la presenza di specchi d’acqua tra le fondazioni delle vecchie strutture industriali e meravigliosi “horti conclusi”.


SCHEDA PROGETTO
Metamorfosi di un luogo
Il paesaggio post-industriale del Parco Dora di Torino


Luogo
Torino


Progettisti
Giulio Desiderio, Mario Berriola, Fausto Gallarello | STS s.p.a.
Peter Latz | Latz und Partner
Carlo Pession | Studio Pession Associato
Vittorio Cappato | Studio Cappato associato


Collaboratori
Doerte Dannemann, Daniela Strasinsky | Latz und Partner
Vanda Fallabrino | STS s.p.a.
Andrea Serra | Studio Pession Associato


Cronologia
progettazione: 2004-2010
realizzazione: 2009-2012


Per ulteriori informazioni
www.sts.it

 

Nell’immagine di apertura, Area Vitali: la “giungla futuristica”

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico