Riqualificazione urbana a Ferrara, l’ex caserma Pozzuolo del Friuli

riqualificazione urbana

Come sappiamo, la riqualificazione urbana è tra i principali temi all’attenzione di Urbanpromo, la manifestazione organizzata dall’Istituto Nazionale di Urbanistica e da Urbit. Tra i progetti presenti nella galleria multimediale dell’evento troviamo l’interessante progetto di riqualificazione dell’ex caserma Pozzuolo del Friuli a Ferrara.

L’operazione è portata avanti dal Fondo Investimenti per la Valorizzazione (FIV) gestito da CDP Investimenti SGR, un fondo di investimento immobiliare multicomparto con l’obiettivo di promuovere la privatizzazione di immobili pubblici dotati di un potenziale di valore legato al cambio della destinazione d’uso, alla riqualificazione o alla messa a reddito. Dal 2013 a oggi, i due comparti del FIV hanno completato acquisizioni per circa 740 milioni di euro. Gli asset includono 22 ex caserme e strutture militari da riconvertire (incluse 2 isole della laguna di Venezia), 2 ospedali dismessi (Venezia e Bergamo), 2 ex istituti scolastici (Verona e Torino), l’ex teatro comunale di Firenze e alcuni immobili a destinazione direzionale.

Leggi anche l’articolo Rigenerare vuoti urbani, gli esempi di Milano e Torino

L’ex Caserma Pozzuolo del Friuli è ubicata in Via Scandiana 35 a Ferrara e insiste sull’area di sedime una volta occupata dal Convento di San Vito, già convertito a funzioni militari prima della demolizione integrale, avvenuta negli anni Trenta del XX secolo. Il complesso si trova in una posizione strategica, facendo parte della cosiddetta “Addizione di Borso”, che si caratterizza oggi per la presenza di importanti sedi istituzionali connesse all’Università e al Polo Museale d’Arte Antica.

L’intervento di rigenerazione urbana prevede l’insediamento, soprattutto attraverso il recupero dei manufatti storici, di un mix di funzioni che comprende:

  • residenze, anche sociali  (nel padiglione centrale e nel padiglione est)
  • servizi privati e ricettivi (nel padiglione ovest e nel nuovo fabbricato)
  • piazza pubblica (nell’originaria Piazza d’armi)
  • centro congressi e polo per attività culturali (nell’ex Cavallerizza)
  • parcheggi pubblici e privati (interrati)

Il progetto di trasformazione dell’immobile è stato commissionato al bolognese Studio Performa Architettura + Urbanistica ed è in corso di elaborazione.

Superficie dell’area: 30.697 mq
Superficie lorda progetto: 22.860 mq

Programma funzionale (come da progetto di Studio Performa)
Residenza: 8.909 mq
Residenza convenzionata: 1.837 mq
Ricettivo: 2.831 mq
Commercio di vicinato 720 mq
Attività culturali 854 mq

www.urbanpromo.it

 

Nell’immagine di apertura, l’ex Caserma in una fotografia dello Studio Performa Architettura + Urbanistica (studioperforma.it)

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico