Riqualificazione urbana e trasporto pubblico, le stazioni metropolitane di Barcellona

L’impegno della committenza per il rispetto dell’ambiente e l’efficienza del trasporto pubblico unita a un progetto incentrato sull’efficacia e la chiarezza della segnaletica e sulla sobrietà delle superfici di finitura sono gli ingredienti del progetto sviluppato da ON-A, Jordi Fenández, Eduardo Gutiérrez, Francine M.J. Houben per la Transports Metropolitans de Barcelona (TMB).

 

Transports Metropolitans de Barcelona (TMB) è la principale azienda di gestione dei trasporti pubblici della zona metropolitana, impegnata non solo nella gestione dei mezzi pubblici ma attiva anche a livello sociale nel rendere gli utenti consapevoli di quanto sia importante rispettare l’ambiente attraverso l’utilizzo del trasporto urbano, ad esempio con il programma “CO2xflors” che spiega perché è importante usare i mezzi pubblici.
Una stazione della metropolitana può cambiare aspetto? I passeggeri possono modificare la propria percezione dello spazio? Gli architetti vogliono far sì che gli utenti abituali vedano ogni giorno la stazione con occhi nuovi e che i tempi di attesa non siano privi di significato. L’obiettivo principale della ristrutturazione della stazione Sant Andreu era quello di rinnovare i rivestimenti, la segnaletica e gli impianti nel modo il più sobrio ed efficace possibile per sottolineare ed evidenziare l’intervento sul soffitto. Un sistema complesso di illuminazione e una serie di proiettori installati nella struttura della piattaforma centrale illuminano questo grande spazio, creando scenografie diverse che rendono lo spazio vivo e cangiante.

 

Anche l’intervento sulla stazione di Drassanes ha perseguito l’obiettivo dell’omogeneità spaziale. Si tratta infatti di una delle poche stazioni in cui l’atrio e le banchine si trovano alla stessa altezza. Si è sfruttata questa particolarità per dare continuità allo spazio. Con un’unica “pelle” si è posto rimedio all’eterogeneità che caratterizzava la stazione prima dell’intervento. I pannelli in cemento rinforzato con fibra di vetro (GRC) hanno consentito di realizzare un sistema senza soluzioni di continuità, adattabile ai vari elementi. Le finiture richiamano gli interni di una vettura che contiene tutto ciò di cui i passeggeri possono avere bisogno e che ha un aspetto pulito e luminoso. L’illuminazione e i pannelli della galleria di collegamento esprimono l’idea delle vite che si incrociano quotidianamente.

 

Il progetto per le stazioni metropolitane di Sant Andreu e Drassanes a Barcellona, di ON-A, Jordi Fenández, Eduardo Gutiérrez, Francine M.J. Houben si è aggiudicato il Premio Speciale Bob Noorda all’ottava edizione del Premio Internazionale Dedalo Minosse alla Committenza di Architettura, la cui cerimonia di premiazione si è tenuta lo scorso 24 giugno a Vicenza.

 

SCHEDA PROGETTO
Opera
Metro Station Sant Andreu

 

Localizzazione
Barcellona, Spagna

 

Committente
Transports Metropolitans de Barcelona

 

Progetto
ON-A, Jordi Fenández, Eduardo Gutiérrez, Francine M.J. Houben

 

Realizzazione
2010

 

Metro Station Drassanes
Localizzazione
Barcellona, Spagna

 

Committente
Transports Metropolitans de Barcelona

 

Progetto
ON-A, Jordi Fenández, Eduardo Gutiérrez, Francine M.J. Houben

 

Realizzazione
2009

 

Per ulteriori informazioni
www.dedalominosse.org

 

Nell’immagine di apertura, vista della stazione metropolitana di Drassanes, Barcellona. Il progetto ha perseguito l’obiettivo dell’omogeneità spaziale. Progetto di ON-A, Jordi Fenández, Eduardo Gutiérrez, Francine M.J. Houben

 

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico