Riqualificazione urbana e architettonica, il nuovo progetto di Conix Architects ad Anversa

Il nuovo progetto dello studio Conix Architects per la sede Umicore Precious Metals Refining di Hoboken (Anversa) nasce dalla riqualificazione di un ex edificio industriale ristrutturato e ampliato attraverso l’accorpamento di un precedente fabbricato in laterizio a vista con un nuovo edificio vetrato suddiviso da un nastro di zinco titanio che definisce volumi e livelli, sviluppandosi poi in sommità fino a definire la copertura.

 

Nella sede Umicore Precious Metals Refining di Hoboken il laminato in zinco titanio mostra le sue potenzialità architettoniche. Il progetto firmato dallo studio Conix Architects si inserisce all’interno del masterplan redatto per l’intera area industriale a sud della città. Il nuovo edificio è stato progettato con un duplice ruolo: ospitare gli uffici della società che si occupa del processo di riciclo dei metalli preziosi, il core business di Umicore; diventare punto di riferimento della riqualificazione del sito industriale dedicato al metallo.

 

Lo studio Conix Architects ha accorpato a un preesistente fabbricato in mattoni faccia a vista un nuovo volume vetrato suddiviso per piani da un nastro in zinco titanio Vmzinc, che definisce i volumi sfalsati dei vari livelli, diventando prima marcapiano e poi copertura. Un’architettura dove lo zinco titanio, in questo caso con finitura Quartz-Zinc® e con sistema di applicazione a doppia aggraffatura, esprime al meglio le proprie capacità espressive e funzionali di duttilità e resistenza.
Le lastre in zinco laminato sono aggraffate tra di loro in senso longitudinale, tramite una doppia piegatura dei lembi laterali, con inserimento a scomparsa dei fissaggi alla sottostruttura di sostegno.
La finitura presenta, sin dall’inizio, un aspetto e una struttura molto simili alla patina che riveste lo zinco naturale dopo qualche mese di esposizione agli agenti atmosferici. Il materiale prepatinato grigio chiaro si caratterizza per le elevate prestazioni tecniche (in particolare lo strato di patina di 3 g/m², a cui viene aggiunto un rivestimento anticorrosione), il colore intenso simile ad una trama vellutata, l’elevata qualità estetica, l’omogeneità superficiale e la stabilità nel tempo.

 

Conix Architects è il nome dello studio fondato nel 1979 da Christine Conix, che diventa l’Architectenbureau Christine Conix nel 1989. Lo studio si trasferisce a Bruxelles nel 1907. Il team di collaboratori creativi e motivati forma la struttura sia dello studio di Anversa che di quello di Bruxelles, aperto nel 2004. Al fine di seguire il crescente profilo internazionale, lo studio cambia nome in Conix Architects nel 2007. Nel 2009 lo studio apre un ufficio anche a Varsavia, al fine gestire il crescente numero di progetti avviati in Polonia. Lo studio è cresciuto costantemente nel tempo, raggiungendo l’apice negli ultimi due anni, grazie alla dimensione e all’importanza dei progetti e all’esperienza del team di progettazione, ma l’approccio di base non è cambiato: fornire ai committenti soluzioni creative, sostenibili e di alta qualità. Tra i progetti più importanti dello studio vi sono il progetto residenziale nel quartiere storico di Cogels Osylei ad Anversa (1992) e il recupero e ampliamento dell’Atomium a Bruxelles (2005). I loro progetti comprendono edifici per uffici, residenze, housing e interventi a scala urbana.
www.conixarchitects.com

 

Per ulteriori informazioni
www.vmzinc.it
www.umicore.com

 

Nell’immagine di apertura, vista della riqualificazione dell’ex edificio industriale e del nuovo edificio vetrato suddiviso dal nastro di zinco titanio. Foto © Serge Brison

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico