Riqualificazione urbana, a Parma un incontro per ripensare la città costruita

Si terrà il prossimo sabato 28 aprile l’incontro dal titolo Riflessioni per ripensare la città costruita, secondo appuntamento del ciclo “Abitare La Città Dimenticata” organizzato dall’Ordine degli Architetti di Parma in collaborazione con la Fondazione Architetti Parma e Piacenza.

 

La seconda giornata di incontro riprende il dibattito sul tema del recupero e del riutilizzo degli edifici dismessi visti come importante occasione per riflettere su quale possa essere il migliore percorso di riabilitazione urbana per la città di Parma. Intensamente voluto dall’Ordine degli Architetti P.P.C. di Parma unitamente alla Fondazione Architetti Parma e Piacenza, questo ciclo di incontri intende far “emergere” non solo i grandi complessi monumentali e i manufatti architettonici rilevanti per la memoria civica, dismessi o parzialmente utilizzati, ma anche un patrimonio di idee e di aspettative che crescono e maturano all’interno della società civile da sempre attiva nella nostra città. Mettere a confronto le prospettive dei Candidati a Sindaco con i quesiti posti dai rappresentanti di enti e associazioni culturali e sollecitare domande, riflessioni e considerazioni al pubblico in sala è sembrato un utile stimolo affinché il dibattito su un tema così rilevante come quello del riuso possa arricchire l’immagine alla quale Parma potrà o vorrà tendere negli anni a venire.

 

La provocazione lanciata sugli edifici sottoutilizzati, non utilizzati, dismessi o dismissibili, definiti in modo significativo “contenitori”, ha fatto emergere un primo quadro desolante delle occasioni perse. Un primo elenco impietoso di monumenti unici, come i grandi complessi monumentali di San Francesco, di San Paolo, di San Luca degli Eremitani, dell’Ospedale Vecchio, affiancati a edifici “normali” se non nuovi, distribuiti nel tessuto urbano, spesso in posizioni estremamente strategiche per tutta la città, ma che sono vuoti se non in totale stato di abbandono.
Un primo elenco che purtroppo denuncia subito la sua incompletezza (i “contenitori” sono molti di più) e le relazioni disperse che questi edifici avevano con la città (spesso fulcro di una vita urbana scomparsa negli anni).
Questi contenitori rappresentano un’occasione per ripensare la città in molte delle sue parti, forse in tutto il suo disegno complessivo, spostando l’attenzione dal semplice edificio al quadro generale. Riscoprire quindi nuove funzioni compatibili con il “contenitore” ma anche e soprattutto con il contesto, valorizzando le interazioni, attivando processi di riqualificazione socio-economica a scala più vasta e attribuendo allo stesso bene nuove funzioni compatibili e sostenibili con lo sviluppo urbano e ambientale.

 

Tra i temi di discussione della giornata, a partire dai “contenitori” vuoti della città, il disegno urbano e il rapporto tra centro e periferia; la mobilità urbana: spostamenti, accessi e percorsi, per riscoprire le vocazioni urbane, i livelli, le occasioni da ritrovare, come ci si muove e perché, e su questo ragionare di città, di cultura urbana, di nuovi modi di vivere; la riscoperta dei quartieri, delle loro peculiarità e sinergie, delle diversità dell’insieme.

 

L’impegno dell’Ordine degli Architetti di Parma proseguirà poi con altri appuntamenti: incontri tematici sulle fabbriche più significative (i grandi complessi), sulle forme di reperimento dei finanziamenti attraverso una relazione virtuosa tra pubblico e privato, sulle altre esperienze in atto (Torino, Milano, ecc.), approfondire i percorsi che conducano alla conoscenza, anche fisica, dei luoghi.

 

Scarica il programma dell’evento

 

SCHEDA EVENTO
Abitare La Città Dimenticata
Riflessioni per ripensare la città costruita

 

Luogo
Sala Righi
via Baganza 9/a
Parma

 

Data
sabato 28 aprile 2012

 

Orario
ore 9.15-13.00

 

Per ulteriori informazioni
Ordine Architetti Parma
Tel. +39 0521 283087
E-mail: conference@archiparma.it
www.archiparma.it 

 

Parma Urban Center
Tel. 0521 237478
E-mail: segreteria@parmaurbancenter.it
www.parmaurbancenter.it

 

Nell’immagine, dettaglio della chiesa di San Francesco del Prato a Parma

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico