Riqualificazione del Parco Cervi di Reggio Emilia

Il progetto di riqualificazione del parco “A. Cervi” a Reggio Emilia configura il nuovo spazio recuperato come vero e proprio giardino urbano nel centro della città, di limitata estensione ma di ruolo strategico nel collegamento dei quartieri adiacenti il parco, in cui la connotazione funzionale dello spazio è impostata sulla riconoscibilità e accoglienza dei diversi ambiti di fruizione, degli ingressi e della viabilità.

 

L’area di progetto è collocata all’interno del centro storico di Reggio Emilia, in posizione strategica tra un parcheggio e un importante polo scolastico; l’intervento di riqualificazione, ad opera dell’architetto Massimo Magnani e dell’architetto Giuseppe Baldi è stato progettato con la precisa finalità di armonizzare le diverse esigenze emergenti per quello specifico segmento urbano, di limitata estensione ma di posizione particolarmente strategica, per cui, oltre ad una riqualificazione dal punto di vista estetico era necessaria la semplicità nell’utilizzo delle spazio e nel suo attraversamento. Il collegamento dei quartieri è divenuta la principale nuova funzione del parco, fortemente voluta anche perché promotrice della conseguente vivacità dei luoghi.
Mediante l’asse principale i quartieri limitrofi sono messi velocemente in comunicazione, consentendo anche un attraversamento in sicurezza dal polo scolastico al parcheggio, mentre la rete di viottoli interni al parco è studiata per stimolarne la frequentazione e la visibilità di eventi o manifestazioni; l’anello per la corsa, a ricordo dell’utilizzo sportivo dell’area fino alla metà del secolo scorso, circonda integralmente il parco.
Oltre a spazi diversificati per l’offerta sportiva, il parco contiene uno spazio teatro ridimensionato e protetto per essere meglio sorvegliabile. L’incremento della sicurezza rientra infatti tra gli obiettivi fondamentali del progetto, perseguito tramite un ampliamento degli spazi e delle prospettive degli assi pedonali e una rinnovata distribuzione dell’illuminazione nelle ore notturne, in particolare per quanto riguarda gli assi principali di collegamento e le aree di sosta.
La scelta dei materiali è stata orientata verso l’eco-compatibilità e la permeabilità; solo l’asse centrale è stato realizzato mediante ghiaino lavato per assicurare l’attraversamento del parco in ogni condizione meteorologica. Le aree gioco per bambini sono ricoperte da 50 cm di corteccia resinosa in box che contengono giochi in legno massello verniciati con colori naturali a base d’acqua, il palco presenta un assito di legno e sono presenti gabbie ricolme di pietra che fungono da sedute in varie zone del parco. L’illuminazione è affidata a corpi illuminanti a ioduri metallici a basso consumo e a led.
Il parco riqualificato offre spazi diversificati e una maggiore offerta, non solo al quartiere di pertinenza ma all’intera città storica.

Il progetto ha partecipato, per la categoria “Città e Architettura – Realizzazioni”, al Premio Innovazione e Qualità Urbana 2009, concluso nella cornice di Euro-PA, il Salone delle Pubbliche Amministrazioni, Rimini, 1-3 aprile 2009.

Altre immagini del progetto

 

SCHEDA PROGETTO

Titolo della realizzazione
Ristrutturazione urbanistica del parco “A. Cervi”
Ente proponente
Comune di Reggio Emilia
Referente del progetto
Massimo Magnani
Progettisti
Giuseppe Baldi
Periodo di Progettazione/Realizzazione
2005 – 2009

 

Nell’immagine, Parco “A. Cervi” a Reggio Emilia; i gradoni del vecchio anfiteatro sono stati riutilizzati per creare delle sedute ai margini della fontana

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico