Riqualificazione dei centri storici, Confcommercio tra i vincitori del Premio Urbanistica

Confcommercio, con un progetto di sinergia tra la riqualificazione del Centro storico e la valorizzazione del sistema commerciale nella città umbra di Torgiano, è tra i nove progetti vincitori della settima edizione del premio “Urbanistica” per la categoria Equilibrio degli interessi nel rapporto pubblico/privato. Il concorso, indetto dalla rivista scientifica dell’Istituto Nazionale di Urbanistica dal 2006, seleziona i progetti preferiti dai visitatori di Urbanpromo, la manifestazione di riferimento per i temi del marketing urbano e territoriale organizzata dall’INU e da Urbit come luogo di aggiornamento avanzato per amministratori, operatori economici, professionisti, studiosi e ricercatori. Nel corso dell’evento dello scorso anno i visitatori hanno scelto, tramite referendum, nove vincitori, suddivisi in tre categorie: Equilibrio degli interessi nel rapporto pubblico/privato, Inserimento nel contesto urbano, Qualità delle infrastrutture e degli spazi pubblici.

 

Per la categoria Equilibrio degli interessi nel rapporto pubblico/privato, oltre a Confcommercio hanno prevalso: il Piano Urbanistico Comunale del Comune di Posada, in provincia di Nuoro, che punta a sfruttare le potenzialità e le vocazioni del territorio, e il Municipio X del Comune di Roma con un esperimento di pianificazione che comprende le aree di Morena, Casal Morena e Ciampino.

 

Il lavoro di Confcommercio sulla questione urbana come leva fondamentale per lo sviluppo economico ha interessato, lo scorso anno, le città medie e piccole toccate da fenomeni di deurbanizzazione che hanno generato desertificazione commerciale preoccupante. Alba, Assisi e un piccolo borgo dell’Umbria, Torgiano, sono i contesti trattati. Alba è un territorio che ha visto la scomparsa (in 26 Comuni del circondario su 70) anche dell’ultimo negozio e subisce il progredire di formule distributive periurbane. Assisi vede, nel Centro storico, un sistema commerciale costituito da 301 negozi attivi e 57 negozi dismessi. A Santa Maria degli Angeli la situazione non è meno problematica: 362 gli attivi e 70 i negozi dismessi.

Il terzo caso, presentato a Urbanpromo 2012, è relativo a Torgiano, 6500 abitanti, solo 1079 nel centro storico, ove sono rimaste 66 attività e 18 negozi dismessi. Il progetto ha preso avvio dalle preoccupazioni per l’arrivo, a Perugia S. Martino in Campo, di IKEA e da insediamenti di grande distribuzione su aree contigue, ed è stato sviluppato nell’ambito di un Laboratorio di progettazione partecipata che ha coinvolto operatori economici e cittadini, istituzioni e gruppi sociali, e ha agito con l’obiettivo di attrarre visitatori/clienti IKEA agendo su un sistema commerciale di vicinato migliorato nell’offerta e nella qualità, sulla riqualificazione del Centro storico e sulla valorizzazione delle importanti presenze culturali.

 

I progetti vincitori saranno premiati durante la decima edizione di Urbanpromo, che si svolgerà a Torino dal 6 all’8 novembre 2013.

 

Per ulteriori informazioni
www.inu.it

 

Nell’immagine di apertura, vista del centro storico di Torgiano, Umbria

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento
Please enter your name here