Riqualificazione degli spazi pubblici, Sport Spots Brindisi

Il progetto Sport Spots Brindisi di MONCLOA studio definisce un network di spazi pubblici che hanno come obiettivo quello di convertire e migliorare la qualità di spazi pubblici degradati o in disuso integrando l’arredo urbano con attrezzature sportive.

 

Il progetto è stato realizzato in occasione della nomina della Città di Brindisi a “Città Europea dello Sport 2014”, al fine di investire in progetti in grado di migliorare la città restando in uso anche dopo che l’anno 2014 sarà concluso.
Gli Sport Spots nascono dall’idea di distribuire le attrezzature sportive nella città, anziché condensarle all’interno di edifici o parchi attrezzati, innescando un processo di recupero urbano e di collettività.

 

L’obiettivo è quello di identificare piccoli spazi degradati della città (specialmente nelle aree più difficili da un punto di vista sociale) e recuperarli integrandoli con attività sportive. Questo avrà come effetti principali:
– il recupero degli spazi pubblici in ambienti difficili: oltre ad installare attrezzature sportive gli interventi saranno orientati a rendere queste aree più belle e dare una nuova qualità allo spazio urbano;
– poter giocare sotto casa: il progetto è orientato soprattutto a bambini, anziani e chiunque abbia difficoltà a spostarsi autonomamente per raggiungere centri sportivi lontani da casa;
– avvicinare più gente allo sport: portare lo sport per strada significherà non solo dare la possibilità di giocare all’aperto, ma avrà anche l’effetto di avvicinare più gente allo sport.

 

Uno Sport Spot è una piazzetta, uno slargo, un parcheggio o un qualsiasi spazio vuoto che diventa un luogo attrezzato per fare sport; può essere un campetto da basket, un campetto di bocce, una parete per arrampicare, un campetto di squash, uno skate-park, strumenti per ginnastica per anziani o per bambini, ecc.

 

Gli Sport Spots dovranno essere posizionati con molta attenzione all’interno del tessuto urbano, tenendo conto della densità e della presenza di altri luoghi per lo sport o spazi verdi. Saranno favoriti quei quartieri dove lo spazio pubblico è assente o degradato o che comunque si trovano molto lontani da luoghi adibiti allo sport.
Gli Sport Spots rappresentano una grande opportunità per la città in termini di efficienza nell’utilizzo delle risorse: con i fondi destinati allo sport si potrebbero non solo creare spazi per lo sport, ma anche riqualificare spazi urbani, incentivare la collettività e l’interazione sociale, migliorando la sicurezza e facendo diminuire la microcriminalità nei quartieri difficili.

 

La strategia di progetto si basa su quattro step, secondo un approccio temporale e sostenibile:
– scelta delle aree strategiche su cui intervenire secondo lo studio di diversi fattori e indici;
– inserimento di elementi strategici attrattori, capaci di generare attività e di coinvolgere la popolazione;
– partecipazione del vicinato: l’inserimento di elementi strategici innescherà un processo di riqualificazione dinamico dove il cittadino modifica lo spazio in funzione delle necessità e bisogni pubblici;
– contagio nel contesto: grazie a questo processo verrà riqualificato non solo lo spazio dismesso
bensì l’intero contesto urbano.

 

Il progetto è vincitore del Premio Speciale “Progettazione per tutti” alla nona edizione del Premio IQU – Innovazione e Qualità Urbana.

 

SCHEDA PROGETTO

 

Sport Spots Brindisi

 

Localizzazione
Brindisi

 

Progetto
MONCLOA studio
Antonio De Castro, Marco Mazzotta, Servando Juliao, Alejandro Zimet

 

Cronologia
progetto: 2014

 

Per ulteriori informazioni
www.moncloastudio.com

 

Nell’immagine, vista dell’inserimento urbano del progetto in una delle possibili aree da riqualificare

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico