Riqualificazione ambientale e sviluppo del territorio, al via il bando di concorso Riusi industriali 2012

Si chiama Riusindustriali2012 il concorso di idee frutto della collaborazione tra Ordine degli Architetti PPeC della Provincia di Bergamo, Confindustria Bergamo, Ordine degli Ingegneri della Provincia di Bergamo e ANCE Bergamo, che premierà le migliori proposte di rivitalizzazione di tre siti produttivi sottoutilizzati e/o dismessi presenti nel territorio bergamasco, ricco di insediamenti industriali di particolare complessità e rilevanza.

 

La provincia di Bergamo è un territorio di industrializzazione storica e ancora oggi ad elevata densità industriale. Come tale è soggetto a processi di ridefinizione degli assetti produttivi determinati da una parte dalle modificazioni della struttura settoriale, dalla miniaturizzazione dei processi, dalla specializzazione spaziale della produzione, dall’altra dalla modificazione dei criteri di localizzazione delle attività economiche. Questi processi, accelerati a partire dall’inizio del nuovo secolo dalla modificazione dei fattori locali di competitività determinati dalla globalizzazione dell’economia, hanno determinato anche in provincia di Bergamo la disseminazione di un insieme di aree, alcune anche di considerevole dimensione, sottoutilizzate o dismesse.
Il riutilizzo di questi siti risponde ai principi di tutela delle risorse ambientali in quanto non determina, nel soddisfare la domanda insediativa, l’urbanizzazione di nuove aree verdi, ma rappresenta soprattutto un’occasione di sviluppo territoriale. La maggior parte di questi siti risultano collocati nei nodi dell’armatura territoriale, che spesso hanno contribuito a plasmare, e quindi presentano ottimi profili di accessibilità e localizzazioni strategiche. Occorre allora ripensare il ruolo di queste risorse di elevato valore strategico in quanto il modello della sostituzione indifferenziata con funzioni commerciali o residenziali sta mostrando tutti i suoi limiti e non solo per la caduta della domanda relativa, ma soprattutto per l’impoverimento dell’organizzazione territoriale che determina. Si tratta allora di ridefinire una nuova centralità per queste aree attraverso la previsione di una pluralità di funzioni al fine di ricercare il principio fondativo del concetto stesso di città e di valorizzare asset specifici delle imprese e del territorio.

 

Ai partecipanti si chiede pertanto di svolgere una riflessione sulle funzioni insediabili (garantendo una quota significativa a destinazioni produttive) a partire dalla caratterizzazione delle aree, dall’analisi dell’andamento socio-economico e da eventuali tendenze specifiche prefigurate. Successivamente sarà proposta una organizzazione dello spazio che valorizzi gli elementi di complementarietà (anche al fine di rendere fattibile l’investimento) e di compatibilità ricercando soluzioni che permettano a diverse funzioni di convivere in uno stesso sito. Infine si suggerisce di produrre una riflessione sulle modalità attraverso le quali una o più funzioni tra quelle individuate possono innescare il processo di riuso.


Scarica il flyer del concorso

 

Il concorso individuerà i migliori spunti progettuali e le migliori strategie per ripensare il riuso dei siti individuati, facendo convivere la primaria funzione produttiva con altre destinazioni di tipo residenziale o commerciale.
Il partecipante dovrà scegliere solo uno dei tre insediamenti industriali dismessi o in via di dismissione (nei comuni di Albino, Gorlago, Ponte San Pietro, in provincia di Bergamo). Gli insediamenti proposti sono stati selezionati tra una rosa di candidature per la loro forte diversità sia sotto il profilo funzionale, che morfologica e dimensionale.

 

Ogni partecipante, individuato il sito di suo interesse, potrà inviare il suo elaborato in formato elettronico entro il 10 agosto 2012 (con preiscrizioni entro il 29 giugno 2012) e concorrere all’assegnazione del premio finale che verrà consegnato in occasione dell’Assemblea Pubblica di Confindustria Bergamo di ottobre.


I premi in denaro sono così stabiliti:
1° premio: € 5.000,00
2° premio: € 3.500,00
3° premio: € 2.000,00
Sono previste anche due menzioni.


Scarica il bando completo


Tutte le informazioni per partecipare al concorso
riusindustriali2012.com

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico