Rigenerazione urbana sostenibile, al via la seconda edizione di Piazza dell’Architettura

Prende il via oggi, giovedì 29 novembre, la seconda edizione di “Piazza dell’Architettura” l’evento biennale dedicato all’architettura, nella splendida cornice del Museo Revoltella di Trieste il cui restauro porta la firma di Carlo Scarpa. La manifestazione biennale, lanciata nel 2010, quest’anno ruoterà intorno al tema della rigenerazione urbana sostenibile. Mostre, incontri ed eventi collaterali per dialogare con la Comunità e le Istituzioni.

 

Torna a Trieste, al Museo Revoltella, l’evento biennale dedicato all’Architettura organizzato dall’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Trieste (OAPPC), in collaborazione con il Comune di Trieste e il Museo Revoltella, che fino al 24 febbraio 2013 ospiterà mostre, incontri ed eventi collaterali per dialogare con la Comunità e le Istituzioni.

 

Il filo conduttore di questa nuova edizione – spiega Paolo Vrabec, Presidente dell’Ordine degli Architetti PPC della provincia di Trieste – è quello della rigenerazione urbana sostenibile. Edifici abbandonati, aree dismesse, vuoti urbani, rappresentano oggi, sia alla luce della crisi internazionale sia nell’ottica di uno sviluppo sostenibile ed equilibrato del territorio, quelle risorse ambientali e fisiche indispensabili cui le città possono e devono attingere al fine di ripensare il proprio ruolo e il proprio futuro”.

 

Sei le mostre fotografiche ospitate al Museo Revoltella: Retrouver Trieste – un progetto realizzato ad hoc per questa edizione di Piazza dell’Architettura -, Trieste vista da Graz, Architetti in prospettiva, Modernism in-between – The Syncretic Architectures of Socialist Yugoslavia di Wolfgang Thaler, Deserted Utopia e Archi-trip: strategie e retoriche nell’approccio low cost nell’architettura di Lacaton&Vassal. Oltre a queste un omaggio del Museo Revoltella, che integrerà il tradizionale percorso delle opere dei pittori del Novecento con elementi legati all’architettura e al design degli anni ’20 e ’30.
L’incontro di apertura, che si terrà oggi alle ore 17.00, vedrà la partecipazione delle principali Istituzioni coinvolte e di tutti i fotografi tra i quali: Armin Linke, Bas Princen, Stefano Graziani, Giovanna e Amedeo Martegani.

 

Venerdì 30 novembre Leopoldo Freyrie, Presidente del Consiglio Nazionale degli Architetti PPC, sarà a Trieste per illustrare il progetto nazionale “Ri.U.So.”, insieme a un rappresentante di Legambiente e ANCE FVG e dei Sindaci di Trieste e Udine, Roberto Cosolini e Furio Honsell. Sabato 1 dicembre Benno Albrecht presenterà il suo libro “Conservare il futuro. Il pensiero della sostenibilità in architettura”. Sempre sabato ci si apre al confronto con ospiti internazionali tra i quali gli architetti Janez Koželj, vicesindaco della città di Ljubjana e Saša Rancic, già Presidente dell’Ordine degli Architetti della Croazia. Un incontro volto a indagare alcune current practises di rigenerazione urbana in Europa. Domenica 2 dicembre chiude l’incontro “Il futuro delle città, le esperienze dei giovani architetti italiani” a cura del GATA di Trieste che sarà aperto da un intervento di Francesco Dal Co, professore di Storia dell’Architettura allo IUAV di Venezia e editor di Casabella.

 

A dicembre e gennaio sarà la volta degli eventi collaterali: dagli “Atelier ouverts/Studi aperti”, iniziativa per la quale gli iscritti all’Ordine di Trieste verranno invitati a tenere aperti i loro luoghi di “produzione”, all’evento “100 domande” a cura dell’Associazione Manifetso 2020, che in occasione della 13° Biennale di Architettura ha ideato un progetto per indagare sulla questione dell’abbandono edilizio e una campagna di indagine attraverso Instagram e Twitter sotto l’hashtag #paesaggisprecati. E infine un incontro sul riuso dei beni sequestrati alla camorra e uno alla scoperta del ruolo dell’Architetto nei progetti di cooperazione allo sviluppo.


Scarica il programma completo dell’evento

 

Piazza dell’Architettura è promossa dall’Ordine degli Architetti PPC della provincia di Trieste in collaborazione con il Museo Revoltella, e realizzata grazie al contributo di Camera di Commercio di Trieste, Consiglio Nazionale degli Architetti PPC (CNAPPC), Federazione Regionale degli Architetti PPC del Friuli Venezia Giulia, Fondazione CRTrieste, Fondazione Casali, FIAIP Trieste.


Per ulteriori informazioni
piazzadellarchitettura.wordpress.com

 

Nell’immagine, vista del Museo Revoltella di Trieste. Foto © Mattia Visintini

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico