Rigenerazione urbana e riuso temporaneo, i progetti per Milano

Come avviare dei progetti e politiche di riuso temporaneo a Milano? Gli attivisti e ricercatori di Temporiuso.net con studenti del Dipartimento di Architettura del Politecnico di Milano saranno presenti dal 14 al 17 giugno all’OCA, le Officine Creative Ansaldo per presentare i lavori in corso del progetto Temporiuso X Milano; per partecipare ai dibattiti sui tavoli istituzionali e discutere di spazi, di processi di riuso, di regole di accesso e autogestione; per installare in collaborazione con gli artisti di Hors Commerce l’Astronave dei biSogni, dove i cittadini potranno votare, con le schede spaziali, i luoghi in abbandono o sottoutilizzati che vorrebbero vedere riaperti con progetti dedicati all’arte, artigianato, studentati, ostelli temporanei e spazi per attività di quartiere.


Scarica la locandina dell’evento

 

Scali ferroviari abbandonati, ex caserme e piazze d’armi, ex fabbriche e centri commerciali dismessi, ex scuole, ex ospedali e depositi merci, cascine e capannoni agricoli in disuso, palazzi ed appartamenti vuoti in città, uffici e negozi sfitti e ancora slarghi e spazi interstiziali tra infrastrutture, campi incolti e terrain vagues… Sono oltre 3.700.000 mq gli spazi vuoti o sottoutilizzati nella città di Milano.
Edifici, aree urbane e spazi aperti sono soggetti a cicli di alto e basso utilizzo, nel corso dei quali vi sono dei momenti di transizione, di incertezza e di immobilismo. Crisi economiche, instabilità del mercato finanziario, deindustrializzazione, cambiamenti politici, portano spesso al collasso delle vecchie destinazioni d’uso e quando ancora non vi sono nuovi programmi e progetti di riuso, allora si verifica un “gap temporale”.
In modo sussidiario e non in sostituzione ai tradizionali strumenti di Governo del Territorio (recentemente approvati) il DiAP Politecnico di Milano e l’associazione Temporiuso.net hanno proposto di utilizzare il patrimonio edilizio esistente e gli spazi aperti vuoti, in abbandono o sottoutilizzati di proprietà pubblica o privata, per riattivarli con progetti legati al mondo della cultura e associazionismo, dell’artigianato e piccola impresa, dell’accoglienza temporanea per studenti e turismo giovanile, con contratti ad uso temporaneo a canone calmierato.
Lo scorso 30 marzo 2012 il Comune di Milano ha deliberato e approvato il Protocollo d’Intesa tra Comune, DiAP Politecnico di Milano e Temporiuso.net per l’avvio sul territorio milanese di sperimentazioni di riuso temporaneo di edifici ed aree in abbandono, sottoutilizzate o di prossima trasformazione.


Il percorso si articola in cinque fasi:
Fase 1 (aprile-giugno 2012): Rinnovo mappatura dell’offerta di spazi in abbandono e sottoutilizzati e Mappatura della domanda da parte di associazioni e gruppi di interesse, con il confronto e supporto dei consiglieri ed abitanti dei nove Consigli di Zona di Milano;
Fase 2 (settembre 2012): “Le giornate del Riuso Temporaneo“, tavolo cittadino, workshop ed evento di tre giorni con proprietà pubblica, privati, associazioni culturali, cittadini, arte ed esperti internazionali per confrontare progettualità e disponibilità di spazi nel territorio del Comune di Milano;
Fase 3 (autunno 2012): Avvio di bandi/inviti alla creatività per il riuso temporaneo;
Fase 4 (2013): Avvio dei primi progetti pilota di riuso temporaneo da sviluppare anche con la collaborazione dei Consigli di Zona di Milano;
Fase 5 (2012>): Politiche pubbliche di riuso temporaneo con database consultabile di spazi (es. Amsterdam, Londra, Brema).

 

Dallo scorso aprile ’12 il confronto con i Presidenti e Consiglieri delle nove zone e con le realtà locali composte da associazioni culturali, comitati di zona, artisti, singoli residenti invitati a raccontare la progettualità attivata nei singoli quartiere, sono le energie, i desideri e i suggerimenti progettuali che continueremo a raccogliere zona per zona fino a fine giugno.


Intanto a scala cittadina la partnership è stata avviata con:
alterazionivideo, AIAB- Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica, ARCI Milano, ASF Italia- Architetti Senza Frontiere, Cascina Cuccagna, Connecting Cultures, Controprogetto snc, Ex Voto, esterni, Filippo Romano, IF 2012- Immagina  il Futuro Festival, La Cordata scs, Legambiente-circolo Rete Ambiente Milano, NABA-Master in paesaggi straordinari, Reporting System, Senato Accademico degli Studenti- Politecnico di Milano, WWF Italia.


I temi su cui sta lavorando
Riuso temporaneo e modelli di rigenerazione urbana | Vuoti come beni comuni e catalizzatori di città | supporto allo start-up degli spazi e Autocostruzione | gestione dello start-up e comunità di progetto | Come regolamentare l’abbandono di spazi privati? | Gli strumenti e le politiche internazionali di riuso temporaneo…


SCHEDA EVENTO
Temporiuso x Milano
Riattivare spazi in abbandono non è fantascienza
!


Un progetto di
Temporiuso.net, associazione culturale e DiAP Politecnico di Milano


Luogo
Officine Creative Ansaldo
via Tortona 36
Milano


Periodo
14-17 giugno 2012


Orario
ore 16.30 – 20.00


Progetto promosso da
OCA – Officine Creative Ansaldo


In collaborazione con
Hors Commerce e AIAB – Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica


Con il patrocinio e sostegno di
IF – Innovare il futuro


Per ulteriori informazioni
www.temporiuso.org

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico