Riciclo urbano, progetti e processi in mostra a Venezia

Prosegue fino al 10 gennaio presso lo spazio espositivo Gino Valle dell’Università IUAV di Venezia la mostra Esperienze urbane di riciclo. Progetti e processi a cura di Acces_SOS (Qart progetti di Firenze, TASCA studio di Bologna, Territori24 e La Petita Dimensió di Barcellona).
La mostra, ospitata all’Iuav con la collaborazione di Matteo Aimini, si offre come un contributo utile allo sviluppo del dibattito in tema di “riciclo urbano” promosso dalla ricerca Prin “Re-cycle Italy”, coordinata all’Iuav da Renato Bocchi, che coinvolge inoltre gruppi delle università di Genova, Trento, Camerino, Chieti-Pescara, Roma La Sapienza, Napoli Federico II, Mediterranea di Reggio Calabria, Palermo e dei politecnici di Torino e di Milano.

 

La città di partenza, quella di oggi, non è e non sarà quella al 2050. Non negli ultimi cinquant’anni ma negli ultimi due o tre anni, le condizioni economiche, i contrasti sociali e i mutamenti geopolitici sono variati in modo aspro e veloce. Occorre avviare e consolidare progetti capaci di traguardare lontano avendo presente l’immediato ritorno.
Riciclo di Identità, Storia, Eredità, Materiali, Città e Spazio pubblico sono alcune possibili parole per declinare i progetti, a partire dalla città conosciuta.
La premessa è il doveroso cambio di paradigma, partendo da una condizione che non è più emergenziale ma strutturale: il riciclo è uno dei criteri attraverso cui trattare il progetto, che per necessità e per sopravvivere alla drammatica e inevitabile perdita di riferimenti, deve ricentrarsi sul tema del processo e della gestione, nel tentativo di orientare l’instabilità e l’incertezza.
Progetto dunque come forma positiva tentativa e gestionale, che si avvicina per approssimazione all’obiettivo principale di offrire benessere e vivibilità, dunque bellezza, alle persone che vivranno gli spazi e i luoghi progettati. Il tempo, breve, medio e lungo, è il termine con cui il progetto si confronta, per aggiustare lo sguardo e gli obiettivi, ricercare le risorse, minimizzare l’impatto ambientale e massimizzare quello culturale.

 

Progetti in mostra

Riciclo dell’Identità | Mercato Navile

Riciclo della Storia | Parco Archeologico Claterna

Riciclo dell’Eredità | La collina di Bologna, Sassi Turchini

Riciclo dei Materiali | Filonido

Riciclo della Città | Al Cinema

Riciclo dello Spazio Pubblico | Malgrat de Mar

La chiusura dell’evento espositivo sarà affiancata da un seminario di approfondimento e confronto sui temi presentati.

 

Scarica la locandina dell’evento

 

Acces_SOS è un gruppo di lavoro che mette in rete studi professionali internazionali di progettazione urbana. Oggetto di ricerca ed intervento è lo spazio pubblico e il suo grado di accessibilità e fruizione da parte della collettività. Sviluppa strategie urbane di recupero e integrazione di aree a forte degrado sociale. Mette a sistema azioni e risposte secondo un metodo di lavoro sperimentale, pluridisciplinare e di scesa in campo diretta con la cittadinanza. Affianca alla progettazione un lavoro di ricerca continuo ibridando le discipline di architettura e urbanismo con l’arte contemporanea, il graphic e industrial design, la sociologia urbana, la politica dello sviluppo del territorio.
La rete dei professionisti implicati permette di rispondere alle molteplici esigenze delle amministrazioni pubbliche e private dalla redazione di progetti europei, a progetti di formazione, laboratori cittadini, interim use planning, Strategic Urban Design.

 

SCHEDA EVENTO

 

Esperienze urbane di riciclo. Progetti e processi

 

a cura di Acces_SOS

 

Ideazione e responsabile scientifico
Cristina Tartari, TASCA studio architetti associati

con
Filena M.N. Di Tommaso,
La Petita Dimensiò s.l.p., Territori24 s.l.p.
Matteo Fioravanti, Qart progetti

 

Luogo
Cotonificio
Spazio espositivo “Gino Valle”
Venezia

 

Periodo
12 dicembre 2013 – 10 gennaio 2014

 

Orari
lun-ven | ore 9.00-19.00

 

Per ulteriori informazioni
www.iuav.it
www.recycleitaly.it

 

Immagine di apertura, foto © Fabio Mantovani

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico