Ri-progettazione dei Docks di Marsiglia, l’intervento dello studio 5+1AA

Gli architetti Alfonso Femia e Gianluca Peluffo dello studio 5+1AA (www.5piu1aa.com), dopo il masterplan strategico di Palermo e l’invito a sviluppare una parte del Waterfront di Tangeri, si sono diretti, all’inizio del 2012, verso le coste mediterranee francesi, a Marsiglia, per intervenire su uno degli edifici più antichi della città: i Docks, dopo diciassette anni dalla sua rinascita.

 

L’intervento ha preso il via già un anno fa, ma abbiamo voluto riproporlo qui perché, nel 2013, Marsiglia è la capitale europea della cultura. Oggi la città è un grande cantiere di opere di grandi progettisti internazionali, su un territorio che da sempre è anello di congiunzione tra le culture dell’Europa e del Mediterraneo. 5+1AA ha vinto nel 2009 il concorso, per una superficie complessiva di diciannovemila metri quadrati. I Docks sono la linea di divisione netta tra mare e città, di contrapposizione architettonica e territoriale, che gli architetti Alfonso Femia e Gianluca Peluffo trasformano in membrana di dialogo, a creare un rapporto di continuità: gli edifici di testa dei Docks che si affacciano su due piazze, una storica, Place de la Joliette, e l’altra, in procinto di nascere, Place de la Mediterranèe.

 

L’intervento prevede la ridefinizione di quattro corti – Barcellona, Roma, Le Village e Le Marché, a uso commerciale, artistico e culturale – che dall’interno dei Docks si estendono all’esterno, sulle due piazze e sulle due vie adiacenti all’edificio. L’austerità dell’edificio di fine Ottocento viene reinterpretata attraverso la riorganizzazione degli spazi, che comunicano tra di loro, con la città e il mare. Si crea così un nuovo luogo di aggregazione.

 

Moltre altre immagini del progetto sono disponibili sul n. 9 di DA Design&Architecture “Forever Architecture?”, il nostro magazine per iPad, disponibile con download gratuito su AppleStore. Potrete leggerlo in inglese, russo e cinese!

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico