Restauro, Franceschini: ecco i soldi per 46 nuovi interventi al Sud

Sembra che possano partire alcuni restauri importanti. Il Mibact ha firmato il decreto per l’Obiettivo Convergenza: Campania, Calabria, Puglia e Sicilia. In tutto 46 interventi, tutti cantierabili. Il valore complessivo è di oltre 135 milioni di euro. Altri 87 interventi erano stati finanziati a settembre 2013 per 222 milioni di euro.

Le procedure sono… in corso di attuazione.
Di seguito riportiamo da Ansa.it i 46 nuovi interventi.

Per la Campania sono in programma interventi per un valore complessivo di 43,1 milioni di euro. Gli interventi programmati nel territorio campano interessano:
– la Reggia di Caserta,
– il sito reale di Carditello,
– Villa Campolieto,
– l’abbazia di Montevergine,
– il castello di Francolise.

Per la Calabria sono in programma interventi per un valore complessivo di 26,8 milioni di euro. Gli interventi programmati nel territorio calabrese sono 14 e interessano:
– il Castello Svevo di Rocca Imperiale,
– il parco archeologico urbano di Vibo Valentia,
– il Castello di Oriolo,
– il Castello Carafa di Roccelletta Ionica,
– il Castello di Palizzi,
– i Fortini di Pentimele,
– il Complesso monumentale Sant’Agostino di Cosenza,
– il Santuario di San Francesco di Paola,
– la chiesa di San Giovanni Therestis,
– il completamento del Museo della civiltà contadina di Salina di Lungro,
– il recupero dei ruderi di Cirella.
– interventi per il borgo di Gerace e per i centri storici di Catanzaro e Cosenza.

Per la Puglia sono in programma interventi per un valore complessivo di 31,8 milioni di euro. Gli interventi programmati nel territorio pugliese interessano:
– il Museo contemporaneo dell’Audiovisivo di Bari,
– il recupero delle Mura Urbiche di Lecce, della Torre Matta di Taranto, delle storiche grotte di Tricase e dell’area destinata a Focara di Novoli,
– interventi per l’ipogeo di San Sebastiano di Galatone e per il Castello di Gallipoli,
– interventi di valorizzazione per il Polo di Taranto e per il Complesso dello Spirito Santo di Lecce,
– il recupero dell’ex Convento di Santa Maria a Vieste, del Teatro di Apollo a Lecce, dello scavo archeologico di Porto Badisco a Otranto e del Palazzo baronale di Novoli.

Per la Sicilia sono in programma interventi per un valore complessivo di 33,7 milioni di euro. Gli interventi programmati nel territorio siciliano interessano:
– il Polo museale di Siracusa (nello specifico la Galleria di Palazzo Bellomo, il Museo archeologico Paolo Orsi e l’area archeologica della Neapolis e dell’orecchio di Dioniso), – il Polo museale di Ragusa (nello specifico le aree archeologiche di Parco Forza, Cava d’Ispica e il Museo Archeologico di Camarina),
– il Polo museale di Trapani (nello specifico il Museo regionale agostino Palazzo Pepoli,
– l’area archeologica di Segesta e il Museo Archeologico Baglio Anselmi);
– interventi di completamento e valorizzazione dell’Area archeologica del Bosco Littorio di Gela.

Qui il testo del decreto e l’elenco completo degli interventi.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico