Restauro e ricostruzione di un’ex-segheria a Olmo al Brembo, Bergamo

Architettura, materiali e linguaggio contemporanei sui reperti a rudere di un’ex Segheria in provincia di Bergamo creano un nuovo punto di promozione turistica della valle del fiume Brembo tra “archeologia industriale” e nuova costruzione.

Sull’argine del fiume Brembo, alle soglie del nucleo storico antico di Olmo Portici, lungo il tracciato dell’antica via Priula, i ruderi di un antico manufatto in pietra e legno rappresentavano una delle ultime testimonianze di “architettura spontanea” del luogo, originariamente sorto come mulino e poi trasformato in segheria e centrale idroelettrica.
Prima dell’intervento di recupero e ricostruzione, realizzato in circa quattro anni dal progetto alla conclusione delle opere, l’ex Segheria si presentava come un ammasso di ruderi lungo il fiume Brembo.

A seguito dell’acquisizione a patrimonio comunale e il conseguente vincolo di tutela richiesto alla Soprintendenza, il progetto di recupero, ad opera dello studio di architettura di Mario Bonicelli, è stato realizzato per gradi, a partire dal consolidamento del muro di sponda, a tutela delle piene del fiume, e al consolidamento statico e al restauro materico dei reperti ruderizzati secondo una logica di conservazione rigorosa di ogni elemento.
Infine sono state ricostruite le parti mancanti con una logica e un linguaggio assolutamente contemporanei, evitando il “falso storico”, utilizzando materiali quali l’acciaio zincato e corten, il calcestruzzo a vista, il policarbonato, il legno di larice, zinco titanio per la copertura e grandi vetrate.
L’edificio ospita oggi una serie di funzioni legate alla cultura e alla promozione turistica della Valle, è dotato di una piccola sala conferenze con vista sul fiume sottostante e di info-point turistico con postazione internet a disposizione del pubblico.
Nelle esigue aree esterne a contorno dell’edificio si è creato un piccolo parco archeologico, disseminando nel terreno i reperti dei macchinari dell’ex-Segheria e le macine dell’ex mulino, sfruttandone appieno la carica formale e il contenuto simbolico che li connota con vere e proprie sculture “ready made”.

 

Il progetto si è classificato al terzo posto al Premio Innovazione e Qualità Urbana 2009 per la categoria “Città e Architettura – Opere realizzate” durante la recente premiazione avvenuta nella cornice di Euro-PA, il Salone delle Pubbliche Amministrazioni, Rimini, 1-3 aprile 2009.

Altre immagini del progetto


 

SCHEDA PROGETTO

Ente proponente
Comune di Olmo al Brembo (Bergamo)
Referente del progetto  
Mario Bonicelli
Progettisti 
Mario Bonicelli, Flavio Panzeri, Diego Ardizzone, Tranquillo Rossi, Bernardo Percassi
Collaboratori   
Samantha Cantini, Rossana Rovelli
Ditte e imprese esecutrici 
Impresa Vecchiarelli srl – Falegnameria Caccia & Carrara snc
Cronologia   
2004 – 2008

 

Nell’immagine: vista esterna dell’ex Segheria lungo il fiume Brembo, con i nuovi volumi innestati sulle antiche murature

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico