Restauro del Novecento, a Ferrara la mostra ‘Viver em Concreto’ sulla conservazione dell’architettura brasiliana

Al XXI Salone del Restauro di Ferrara una Mostra e un convegno, partendo da una fondamentale pubblicazione di Marlene Milan Acayaba, aprono il dibattito sulla conservazione della architettura brasiliana del Novecento.

 

Viver em Concreto è il titolo di un’esperienza didattica, che diventa anche una mostra per la prima volta allestita durante il XXI Salone del Restauro di Ferrara. È un titolo che nasce, all’interno del Corso integrato di Rilievo e Tecniche della Rappresentazione dell’Architettura del secondo anno del Corso di Laurea in Architettura dell’Università degli Studi di Ferrara tenuto da Marcello Balzani e Carlo Maria Alberto Bughi, che decidono d’impostare tutta l’esercitazione finale sulla rilettura morfologica ed interpretativa degli esempi di housing progettati e realizzati a San Paolo in un importante periodo storico del Novecento.
Il titolo è stato immaginato dai docenti e dagli studenti del corso con un preciso riferimento alla tecnologia costruttiva adoperata nel periodo che intercorre tra il 1947 e il 1975 in tutto il Brasile. Con più precisione il cuore di questa innovativa cultura costruttiva si concentra proprio a San Paolo e viene studiato dall’architetto e storica dell’architettura Marlene Milan Acayaba nel suo volume che è l’innesco di questo lavoro.
Il cemento armato (concreto) diviene un nuovo archetipo del progetto e delle realizzazione di questi architetti, che formano una vera e propria avanguardia intellettuale e culturale. Il cemento armato è, tuttavia, anche una materia che sottolinea e rappresenta la concretezza della vita, i luoghi e quindi anche l’esperienza concreta di chi ha riprogettato, reinterpretato e ragionato sulle opere del volume “Residencias em Sao Paulo: 1947-1975” di Marlene Milan Acayaba.

 

Scarica il flyer della mostra

 

La ricerca svolta da Marlene Milan Acayaba, importante esponente della cultura paolista, sull’architettura residenziale a San Paolo dal 1947-1975 costituisce un essenziale atto di conservazione della memoria per un patrimonio, quello dell’architettura del Novecento in Brasile, di grande valore per tutta la cultura mondiale. Alcuni di questi edifici oggi sono oggetto di restauro, ricerca e riscoperta. Altri sono già stati distrutti, altri ancora hanno cambiato destinazione. La mostra Viver em concreto al XXI Salone del Restauro di Ferrara, curata da Denise Araujo Azevedo e Riccardo Rubini, utilizzerà l’esperienza delle ricerche di Marlene Milan Acayaba, per mostrare, attraverso un’integrazione didattica realizzata nel Dipartimento di Architettura di Ferrara nel Corso di Laurea in Architettura, oltre 45 modelli digitali e non solo di edifici abitativi costruiti.
La tecnologia costruttiva è quella del cemento armato ma la concretezza della vita e dei luoghi della vita è anche un’altra esperienza che queste abitazioni sanno ancora comunicare.

 

Venerdì 28 marzo alle ore 10.00, al Padiglione 2, si terrà il convegno Viver em Concreto, che vedrà gli interventi di Marcello Balzani, Direttore Centro DIAPReM, Dipartimento di Architettura di Ferrara, Denise Araujo Azevedo, Centro DIAPReM, Heritage Conservation Sustainability del Dipartimento di Architettura di Ferrara, Marlene Milan Acayaba, Architetto, Dottore di ricerca in Storia dell’Architettura, e Salvador Gnoato, Pontificia Università Cattolica del Paranà di Curitiba, coordinatore del DOCOMOMO Paranà.

 

Scarica il flyer del convegno

 

SCHEDA EVENTO

 

Viver em Concreto
L’architettura dell’abitare nel Novecento: le avanguardie architettoniche a San Paolo del Brasile dal 1947 al 1975

 

Organizzazione
Centro DIAPReM, Dipartimento di Architettura, Università di Ferrara

 

Luogo
Salone del Restauro di Ferrara
Padiglione 2
Quartiere Fieristico

 

Periodo
dal 26 al 29 marzo 2014

 

Orari
9.30-18.00

 

Responsabili scientifici
Marcello Balzani, Carlo Maria Alberto Bughi

 

Modellazione BIM
Riccardo Rubini, Carlo Maria Alberto Bughi

 

Rappresentazione digitale
Pietro Massai, Marco Medici

 

Ricerca architettura brasiliana
Denise Araújo Azevedo, Luca Rossato

 

Modellazione fisica
Francesco Viroli

 

Per ulteriori informazioni
www.salonedelrestauro.com

 

Nell’immagine, architetto Carlos Milan, modello di casa Nadir de Oliviera (studenti Attardo-Giovannini)

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico