Quarto conto energia pubblicato in Gazzetta… Fotovoltaico, un convegno per capire il futuro

Leggi tutto il testo del Quarto Conto Energia pubblicato in Gazzetta UfficialeSi tratta del Decreto del Ministero dello sviluppo economico “Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici” (GU n. 109 del 12/5/2011). Ecco alcuni estratti importanti dal “Titolo II – Impianti solari fotovoltaici”.

 

Art. 11 Requisiti dei soggetti e degli impianti
1. Possono  beneficiare  delle  tariffe  incentivanti di cui al presente titolo i seguenti soggetti: 
a) le persone fisiche; 
b) le persone giuridiche; 
c) i soggetti pubblici; 
d) i condomini di unita’ immobiliari ovvero di edifici.

2. Possono  beneficiare  delle  tariffe  incentivanti di cui al presente titolo, gli impianti fotovoltaici in possesso dei  seguenti requisiti: 
a) potenza nominale non inferiore a 1 kW; 
b)  conformità  alle  pertinenti  norme  tecniche  richiamate nell’allegato 1 e alle disposizioni di cui all’art. 10 del decreto legislativo n. 28 del 2011, ove applicabili; in particolare i  moduli fotovoltaici dovranno essere certificati in accordo con la norma  CEI EN 61215 se realizzati con silicio cristallino, con la norma  CEI  EN 61646, se realizzati con film sottili; 
c) realizzati con componenti di nuova costruzione o comunque non già impiegati in altri impianti così come stabilito  dal decreto ministeriale 2 marzo 2009; 
d) collegati alla rete elettrica o a piccole reti isolate, in modo tale che ogni singolo impianto fotovoltaico  sia  caratterizzato da un unico punto di connessione alla rete, non condiviso  con  altri impianti fotovoltaici; 
e) che rispettano le condizioni stabilite dall’art. 10, comma  4, del decreto legislativo n. 28 del 2011, qualora realizzati con moduli collocati a terra in aree agricole, fatto salvo quanto previsto ai commi 5 e 6 dello stesso art. 10; 
f) che rispettano gli ulteriori requisiti e  specifiche  tecniche di cui all’art. 10 del decreto legislativo n. 28 del 2011, a decorrere dalla data ivi indicata.

5. Per gli impianti che entrano in esercizio  dopo  un  anno  dalla data di entrata in vigore del decreto legislativo n. 28 del 2011,  in aggiunta alla documentazione prevista per gli impianti che entrano in esercizio prima della medesima  data,  il  soggetto  responsabile  e’ tenuto a trasmettere al GSE,  ai  sensi  dell’allegato  2,  comma  4, lettera b), del medesimo decreto legislativo, certificato  rilasciato dal produttore dei moduli fotovoltaici, con il quale viene  attestato che i moduli fotovoltaici utilizzati godono per almeno dieci anni  di garanzia di prodotto contro il difetto di fabbricazione.
6. Per gli impianti che entrano in esercizio successivamente al  30 giugno 2012, il soggetto responsabile e’ tenuto a trasmettere al GSE, in aggiunta alla documentazione prevista per gli impianti che entrano in  esercizio  prima  della  medesima  data,  la  seguente  ulteriore documentazione:
a) certificato rilasciato dal produttore dei moduli fotovoltaici, attestante l’adesione dello stesso a un sistema o  consorzio  europeo che garantisca, a cura del medesimo produttore, il riciclo dei moduli fotovoltaici utilizzati al termine della vita utile dei moduli;
b) certificato rilasciato dal produttore dei moduli fotovoltaici, attestante che l’azienda produttrice dei moduli  stessi  possiede  le certificazioni ISO 9001:2008 (Sistema di  gestione  della  qualita’), OHSAS 18001 (Sistema di gestione della salute e sicurezza del lavoro) e ISO 14000 (Sistema di gestione ambientale); 
c) certificato di ispezione  di  fabbrica  relativo  a  moduli  e gruppi di conversione rilasciato da ente terzo notificato  a  livello europeo o nazionale, a verifica del rispetto  della qualità del processo produttivo e dei materiali utilizzati e degli altri  criteri riportati alle precedenti lettere a) e b) e  all’art. 14, comma 1, lettera d).

 

Art. 12 Tariffe incentivanti
1. Per l’energia elettrica prodotta dagli impianti fotovoltaici di cui al presente titolo, il soggetto responsabile ha diritto a una tariffa individuata sulla base di quanto disposto dall’allegato 5
2. La tariffa incentivante è riconosciuta per un periodo di venti anni a decorrere dalla data di entrata in esercizio dell’impianto  ed e’  costante  in  moneta   corrente   per  tutto il periodo di incentivazione.
3. Le  tariffe di cui al presente articolo  possono essere incrementate con le modalità e alle condizioni previste dagli articoli 13 e 14. Ogni  singolo  incremento  è  da  intendersi  non cumulabile con gli altri. A decorrere dal 2013 la tariffa a cui è applicato l’incremento è pari alla componente incentivante. Il premio è riconosciuto sull’intera energia elettrica prodotta dall’impianto fotovoltaico.

 

Art. 13 Premio per impianti fotovoltaici abbinati ad un uso efficiente dell’energia 
1. I piccoli impianti  sugli  edifici  possono  beneficiare  di  un premio aggiuntivo rispetto alle tariffe previste dal presente titolo, qualora abbinati ad un uso efficiente dell’energia.
2.  Per accedere al premio di cui al comma 1 il  soggetto responsabile:
a) si dota di un attestato di certificazione energetica  relativo all’edificio o unita’  immobiliare  su  cui  è  ubicato  l’impianto, comprendente anche l’indicazione di possibili interventi migliorativi delle prestazioni energetiche dell’edificio o dell’unità immobiliare;
b)  successivamente  alla  data  di  entrata  in  esercizio dell’impianto  fotovoltaico,  effettua  interventi sull’involucro edilizio  tra  quelli  individuati  nella   medesima  certificazione energetica che conseguano una riduzione di almeno il 10% di  entrambi gli   indici   di   prestazione  energetica  estiva  e  invernale
dell’involucro edilizio relativi all’edificio o all’unità immobiliare rispetto ai medesimi indici  come  individuati  nella certificazione energetica; 
c) si dota di una nuova certificazione energetica dell’edificio o unita’ immobiliare al fine di dimostrare l’avvenuta esecuzione  degli interventi e l’ottenimento della riduzione del fabbisogno di  energia come individuato nella certificazione energetica di cui al punto a). 
3. A seguito dell’esecuzione degli interventi, il soggetto responsabile presenta istanza per il riconoscimento del premio al GSE
corredata delle certificazioni  energetiche  dell’edificio o unità immobiliare, di cui al comma 2, lettere a) e c). 
4. Il  premio è  riconosciuto a decorrere  dall’anno  solare successivo alla data di ricevimento dell’istanza e  consiste in una maggiorazione percentuale applicata con le modalità di cui all’art. 12, comma 3, in misura pari alla meta’ della percentuale di riduzione del fabbisogno di energia conseguita con  arrotondamento  commerciale alla terza cifra decimale. Il premio e’ riconosciuto per  il  periodo residuo  di  diritto  alla  tariffa  incentivante. La maggiorazione predetta non puo’ in ogni  caso  eccedere  il  30% della componente incentivante della tariffa riconosciuta alla data di entrata in esercizio dell’impianto fotovoltaico.

Vi segnaliamo, a proposito del Decreto, il convegno “Il fotovoltaico in Italia: quale futuro dopo il Quarto Conto Energia?” che si terrà mercoledì 18 maggio 2011, Fiera di Milano (Auditorium Stella Polare).
Dico gli organizzatori: “E’ un’occasione unica per approfondire gli aspetti più innovativi della nuova normativa di incentivi con associazioni, istituzioni, enti e operatori del settore. Dopo mesi di attesa è stato approvato il Quarto Conto Energia che determina una nuova disciplina delle modalità di incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti fotovoltaici con l’obiettivo di porre le basi per lo sviluppo di medio-lungo periodo del comparto nel nostro paese. Quale sarà il futuro delle rinnovabili in Italia? Sono sufficienti gli incentivi? Gli operatori, i professionisti e le Associazioni hanno bisogno di chiarezza e di forti spinte per il futuro. La discussione è ancora accesa e coinvolge tutta la filiera delle energie rinnovabili”.

 

L’evento è organizzato da MCE Mostra Convegno Expocomfort ed Energy & Strategy Grouop della School of Management del Politecnico di Milano.
La partecipazione è gratuita, ma occorre preregistrarsi a questo link.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico