Quartieri ecosostenibili: esperienze europee a confronto

Puntare sulla sostenibilità sociale ed economica e non solo urbanistica e architettonica: è questo il monito a conclusione del ciclo di conferenze internazionali dedicate agli eco-quartieri promosso dalla sesta edizione della Biennale internazionale di Architettura “Barbara Cappochin”; a chiusura dell’evento una tavola rotonda, oggi, giovedì 13 marzo, la Conferenza degli Ordini degli Architetti, il 14 e 15 marzo, e l’inaugurazione della mostra “Renzo Piano Building Workshop – Pezzo per pezzo“.

 

Attraverso il ciclo di conferenze sulle città sostenibili con un approfondimento a tutto campo sul tema degli eco-quartieri, la Biennale internazionale di Architettura “Barbara Cappochin” si è fatta promotrice di un dibattito sul valore sociale dell’architettura, intesa come valore imprescindibile per promuovere la qualità delle nostre città e dell’habitat.

 

I grandi temi della conferenza “Quartieri ecosostenibili: esperienze europee a confronto” sono le politiche urbane all’insegna della sostenibilità, lo sviluppo attraverso la ripresa dell’edilizia, una strategia di valorizzazione del territorio unitaria e complessiva.
Abbiamo fatto tesoro di modelli e di esperienze virtuose – spiega Giuseppe Cappochin, Presidente della Fondazione Barbara Cappochin e Presidente dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Padova – per un approccio integrato finalizzato allo sviluppo sostenibile anche nel nostro Paese, considerata la comprovata insostenibilità dell’attuale modello di sviluppo. Il futuro delle nostre città è nelle scelte coraggiose ed innovative che realtà europee (Svezia, Danimarca, Francia, Finlandia, Germania) ed italiane (Trento) hanno realizzato, compiendo un salto di qualità sotto il profilo della sostenibilità non solo urbanistica ed architettonica, ma anche sociale ed economica, puntando su un dialogo intenso tra società, politica e imprenditori”.

 

Un cambio radicale del paradigma di governo del territorio – sottolinea Leopoldo Freyrie, presidente del Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori – può rappresentare la svolta di cui ha bisogno il Paese. Ri.u.so., il programma per la  Rigenerazione urbana sostenibile che abbiamo lanciato insieme ad Ance e a Legambiente contiene gli strumenti per la riqualificazione delle città ed il miglioramento dell’habitat che passa, necessariamente, attraverso la messa in sicurezza degli edifici. Quella di aprire subito i cantieri della riqualificazione energetica e antisismica è stata la richiesta che abbiamo avanzata al Governo già all’indomani del suo insediamento”.

 

Il 14 ed il 15 marzo si terrà, sempre a Padova, la Conferenza degli Ordini degli architetti italiani che approfondirà i temi della rigenerazione urbana sostenibile anche nelle esperienze europee.

 

Sempre il 15 marzo prossimo la Biennale internazionale di Architettura Barbara Cappochin dedica un’intera giornata a Renzo Piano con l’inaugurazione della mostra “Renzo Piano Building Workshop – Pezzo per pezzo“, ospitata nel Palazzo della Ragione, che rimarrà aperta al pubblico fino al 15 luglio, e con la Lectio Magistralis dell’architetto genovese.


Giunta alla sesta edizione, la Biennale Internazionale di Architettura “Barbara Cappochin” è  promossa dall’omonima Fondazione e dall’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Padova, insieme al Comune di Padova, e realizzata in collaborazione con la Regione del Veneto, il Consiglio Nazionale degli Architetti e l’Unione Internazionale degli Architetti.
Ha il fine di mantenere vivo il ricordo di Barbara, giovane studentessa della facoltà di Architettura IUAV di Venezia, anche attraverso la promozione della qualità dell’architettura
.


Per ulteriori informazioni
www.barbaracappochinfoundation.net
www.awn.it

 

Nell’immagine, vista della città di Nantes

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico