Progetto urbano di recupero. Marsiglia, nuovi spazi per la cultura

Situata in posizione privilegiata nel Mediterraneo e seconda città della Francia dopo Parigi, Marsiglia vive oggi un momento di intenso rinnovamento in vista del ruolo di capitale europea della cultura 2013. Da oltre dieci anni, a partire dal progetto “Euroméditerranée”, la più grande operazione di Stato dalla costruzione della Défense a Parigi, sono stati intrapresi grandi progetti urbani volti al recupero di aree industriali e degradati quartieri sociali, da la Joliette al Vieux Port, fino a Belle de Mai: ennesima proposizione della particolare situazione della “grande Marsiglia”, contesa tra le logiche territoriali, sociali e culturali tipicamente mediterranee e il progetto centralista dello stato francese.

 

La prospettiva dell’evento europeo, che prevede l’avvio di numerosi cantieri anche di spazi pubblici e parchi affidati ad architetti di fama internazionale, offre dunque un nuovo slancio alla metropoli mediterranea, proseguendo un’intensa tradizione, dall’esemplare Unité d’Habitation di Le Corbusier agli interventi di Fernand Puillon, dall’inserimento paesaggistico del TGV di Desvigne e Dalnoky ai più recenti interventi di Rudy Ricciotti, Massimiliano Fuksas, Zaha Hadid, Jean Nouvel, che hanno contribuito alla costruzione della sua nuova immagine.

 

Acma, Centro Italiano di Architettura, organizza un viaggio, dal 22 al 26 giugno prossimi, che toccherà Marsiglia e altre tappe, lungo architetture, quartieri e spazi pubblici.

 

Il programma prevede
Aix-en-Provence
Riqualificazione urbana del quartiere quartiere Sextius Mirabeau (Oriol Bohigas)
Grand Théâtre de Provence (Gregotti Associati)
Centro Nazionale di Coreografia (Rudy Ricciotti)

 

Marsiglia
Zona portuale e Operazione Euroméditerranée
Sede Euroméditerranée (plastici progetti riqualificazione)
Cantiere dell’Esplanade Saint-Jean (Museo delle Civiltà d’Europa e del Mediterraneo di Rudy Ricciotti e Centro regionale del Mediterraneo di Stefano Boeri)
Cantieri Terrazze del Porto e interramento dell’autostrada, FRAC di Kengo Kuma, hangar J1
La Ville Charitè – nei pressi del FRAC -, Ospedale dei Poveri, architettura seicentesca (Pierre Puget)

 

Riqualificazione e realizzazione dei quartieri residenziali e delle architetture industriali
Quartiere Arenc, Joliette Logements, Docks
Silo auditorium (Eric Castaldi e Roland Carta)
Torre di Zaha Hadid

 

Visita a istituti ed enti
Ateliers Découverte Urbane (mostre sullo spazio pubblico)
Ecole du Paysage (ENSP)
Ecole Nationale Supérieure d’Architecture de Marseille

 

Sistemazione spazi esterni della Stazione St Charles (Guerric Péré -Ilex paysage&urbanisme)

 

Parc de la Moline (Ilex paisage&urbanisme)

 

Sistemazione spazi esterni Stazione del TGV Mediterranée (Desvigne e Dalnoky)

 

Le Centre regional d’Information et de Coordination routiere (Rudy Ricciotti)

 

L’hotel du Departement (Alsop)

 

Opere di Fernand Pouillon
La Tourette; Building Cannebiere ; Bibliotheque Universitaire, Saint-Charles; Vieux-Port, Quai du Port et espaces exterieurs; Lycee Colbert; Residence Baille+; Immeuble des Nouvelles Galeries

 

Vélodrome stadium (Henry Ploquin)

 

Unité d’Habitation (Le Corbusier)

 

Martigues
The Car Park, Valle di Veron (Agence Ter landscape)

 

Nizza e dintorni 
Estensone del Cimitero di Saint-Pancrace a Roquebrune-Cap-Martin (Atelier Marc Barani)
Centro multimodale ferroviario (Atelier Marc Barani)

 

Le iscrizioni saranno raccolte fino ad esaurimento dei posti disponibili.

 

 

Per ulteriori informazioni e per iscrizioni
Acma

via Conte Rosso, 34
20134 Milano
Tel. +39.02.70639293
Fax +39.02.70639761
E-mail: acma@acmaweb.com
www.acmaweb.com

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico