Progetti per la cultura, Joachim Sieber in mostra a Cesena

Il corso di laurea magistrale in Architettura di Cesena ospita ogni anno due visiting professor ai quali viene affidato il laboratorio di progettazione del terzo anno, che in tal modo si converte in un vero e proprio luogo di scambio culturale. Una mostra monografica dedicata all’opera dei professori ospiti, conclude e suggella l’esperienza didattica intercorsa.

 

Quest’anno la mostra è stata dedicata a Joachim Sieber, che ha tenuto il corso nel 2011 e rinnovato così il legame della Facoltà di Architettura di Cesena con la tradizione della scuola tedesca. Oltre a mostrarci tre progetti per la cultura in Germania, in questa occasione Sieber espone l’ultimo suo importante progetto: un polo museale commissionato dalla Collezione Philara di Düsseldorf, comprensivo di ateliers per artisti, spazi espositivi, nonché servizi per la collettività.

 

Sia il tema (il comparto museale) come  l’area di progetto (l’interno di un isolato nella periferia storica di Dusseldorf) relativi a questo incarico professionale, sono stati sottoposti agli studenti del terzo anno, i quali hanno avuto l’occasione di confrontarsi con la complessità di una realtà concreta e, al contempo, di indagare il fondamentale rapporto città/architettura. Rapporto che presuppone l’assunzione del contesto storico come parte integrante del progetto.

 

La mostra si svolgerà dal 5 maggio al 1 giugno 2014 presso la Chiesa dello Spirito Santo nel centro storico di Cesena, sede istituzionale degli eventi culturali del Dipartimento di Architettura di Cesena e si articola in due sezioni parallele, una dedicata a quattro progetti di Sieber in cui si raccolgono fotografie e disegni delle opere costruite e di concorso; l’altra dedicata ai progetti degli studenti, concepiti nell’area di pertinenza della Collezione Philara.


Scarica il flyer della mostra


Joachim Sieber (Kostanz 1962, Germania) vive Dusseldorf, dove ha avviato uno studio professionale. Ha vinto in Germania due importanti premi di architettura e tenuto corsi come visiting professor a Miami e nella allora Facoltà di Architettura “Aldo Rossi”. Sempre a Düsseldorf, ha studiato presso la Architekturstudium Fachhochschule e la Staatliche Kunstakademie, che nel panorama delle scuole di architettura tedesche è forse la più prestigiosa, dal momento che vi hanno insegnato importanti architetti tedeschi della seconda metà del novecento, come Oswald Mathias Ungers e Joseph Paul Kleihues. E proprio con Ungers, pochi anni dopo la laurea, ha lavorato nel 1991 al progetto della Hamburger Kunsthalle e della Fiera di Francoforte.


La formazione di Sieber è dunque segnata dal maestro di Colonia, tant’è che la matrice ungersiana, linguistica come tipologica, è riscontrabile in ogni suo progetto. Per molti architetti questa considerazione potrebbe essere intesa come punitiva. Per contro, in Sieber rappresenta la cifra distintiva della sua personalità: la personalità di un architetto che, interpretando l’architettura come sforzo collettivo, al personalismo sfrenato propugnato dall’architettura contemporanea contrappone la discrezione di colui che sa celarsi nella tradizione e, dunque, porsi all’ombra dei maestri.


SCHEDA EVENTO
Joachim Sieber | Collezione Philara
Architettura 48.


Enti promotori
Dipartimento di Architettura | sede di Cesena
Comune di Cesena


Allestimento
Gianni Braghieri e Fabio Licitra, con Elisa Fontana e Andrea Maroni


Luogo
Chiesa dello Spirito Santo
via Milani, Cesena


Periodo
dal 5 maggio al 1 giugno 2014


Orari
lunedì – venerdì | 16.30-19.30
sabato e domenica | 10.00-13.00 / 16.30-19.30


Per ulteriori informazioni
Alma Mater Studiorum | Università di Bologna
Dipartimento di Architettura
Via Cavalcavia, 61 – Cesena
Tel. 0547 338311
E-mail: facarc.mostre@unibo.it
www.arch.unibo.it

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico