Progettazione urbana e arte pubblica: quando un posto diventa luogo

Il convegno “Quando un posto diventa luogo”, organizzato in occasione della premiazione del vincitore del concorso di idee site specific “Casanova”, si terrà il prossimo venerdì 20 gennaio a Bolzano e riunirà una serie di curatori, critici e teorici che rifletteranno attorno alle diverse forme e ai significati che assume oggi l’arte pubblica, soprattutto in relazione a uno specifico territorio e alle comunità che lo abitano e si esprimeranno su quello che viene chiamato il “social turn” di questa pratica artistica.

 

Al via la proclamazione del vincitore del concorso di idee bandito e organizzato da IPES (Istituto per l’Edilizia Sociale della Provincia Autonoma di Bolzano) per la realizzazione di un parco d’arte nel quartiere Casanova di Bolzano, un nuovo insediamento urbano basato su un impianto urbanistico con otto corti residenziali in cui sono previsti 941 alloggi per circa 3.500 persone e una corte con funzione mista (residenziale, commerciale, terziario e pubblico) posta al centro del quartiere. L’area mantiene la caratterizzazione residenziale del contesto con una presenza rilevante di edilizia popolare e agevolata. L’insediamento prevede una sistemazione a verde pubblico il cui piano di progetto è stato modificato per consentire la realizzazione dell’area/parco in concorso, per la quale il bando richiede di tenere conto della specificità del luogo, della caratterizzazione sociale e dell’esigenza della realizzazione di un’opera di alto livello culturale proponibile alla quotidianità vissuta dagli abitanti e all’interesse complessivo della città.
L’installazione artistica dovrà essere in grado di interpretare i bisogni specifici dei cittadini del nuovo quartiere Casanova e al contempo definirsi come proposta culturale complessiva.
Tra i criteri indicati per la valutazione delle proposte vi sono il valore artistico/concettuale, originalità e innovatività dell’opera; la rispondenza e attinenza alle esigenze dell’Ente banditore; la fattibilità tecnica ed economica anche in relazione alla gestione; la capacità di sviluppare un rapporto con il contesto specifico.

 

Scarica il flyer del convegno

 

Articolare un progetto di Arte Pubblica significa negoziarne il significato all’interno di una comunità […]. Una delle caratteristiche principali dell’Arte Pubblica è quella di avere luogo all’interno di spazi non deputati all’arte trasformandoli o dialogando con essi. Il concetto di luogo è difficile da posizionare, tuttavia una definizione risulta essere particolarmente appropriata ed è quella del geografo Yi Fu Tuan che nel 1976 sostiene che: ‘Quando lo spazio ci sembra familiare significa che è diventato un luogo’. I progetti di Arte Pubblica diventano quindi dei processi di trasformazioni di posti anonimi in luoghi. Diverse sono le modalità possibili. Una delle accezioni più diffuse e comunemente accettate dell’arte pubblica, particolarmente adatta a questo progetto, è quella di opera d’arte site specific permanente. […] Si richiede pertanto un progetto che non si limiti a creare un “arredo urbano”, ma l’ipotesi di un progetto che porti alla realizzazione di un parco d’artista che divenga catalizzatore di un progetto dialettico in divenire che mantenga viva la percezione dell’intervento artistico, sensibilizzando l’attenzione degli abitanti e le loro necessità. Il parco dovrebbe così diventare un luogo osmotico che unisce le diverse compagini cittadine e renda il quartiere Casanova un polo di attrazione e un luogo di appartenenza all’interno del quale gli abitanti possano trovare occasioni di svago, di incontro e anche di iniziative personali” (dal bando di concorso).

 

SCHEDA EVENTO
Quando un posto diventa luogo
Convegno di arte pubblica partecipativa

 

Premiazione del vincitore del concorso di idee
Parco d’arte nel quartiere Casanova di Bolzano

 

Luogo
Centro Trevi
via Cappuccini 28
Bolzano

 

Data
venerdì 20 gennaio 2012

 

Per ulteriori informazioni
www.ipes.bz.it 

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico