Progettare per il mare

Intervista ad Alessandro Tirelli, Brand manager Ferretti Yachts, per conoscere l’esperienza progettuale di Ferretti 800. A cura di Erika Giangolini.

Ogni Yacht, come l’ultimo nato Ferretti 800, è la sintesi di una progettazione fianco a fianco fra l’Architetto Gianni Zuccon dello Studio Zuccon International Project e AYT – Advanced Yacht Technology del Gruppo Ferretti. Quanto è importante questa collaborazione?
Ferretti Yachts da sempre collabora per lo sviluppo di nuovi modelli con lo Studio Zuccon International Project. Ogni progetto nasce dall’incontro delle nostre esigenze di cantiere con un’analisi delle nuove tendenze e della richiesta del pubblico. Questo legame solido e strategico ci permette di realizzare, ogni volta, imbarcazioni in grado di sintetizzare design, innovazione e comfort. Collaborare significa, quindi, saper cogliere e interpretare ogni volta al meglio le esigenze del cantiere e i nuovi trend del mercato in termini di nuovi stili ed esigenze di spazio. Vuol dire fare un’operazione di sintesi tra quelle che sono le esigenze delle navigazione e le linee guida che ci vengono dal mercato, in termini di nuove funzionalità, nuove mode/stili. Il risultato è quello di arrivare a proporre ogni volta al mercato, e oggi più che mai con il Ferretti 800, un prodotto innovativo risultato di una operazione di sintesi di tre capisaldi: innovazione, design e funzionalità.

 

Il presente articolo sarà a breve disponibile in versione integrale in lingua inglese su Dossier Habitat Extraordinary Edition Issue n.1, su iPad. Vai allo speciale preview.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico