Progettare lo spazio pubblico, a Istanbul ‘Thinking the Edge’

Si conclude domani, martedì 9 luglio, Thinking the Edge – Water & Culture Istanbul July 2013, un evento internazionale di architettura a cura di Paolo Belloni (Architetto, Politecnico di Milano) ed Ana Hidalgo (Architetto, ICOA Istanbul) tenutosi a Istanbul a partire dal 2 luglio.


Thinking the Edge – Water & Culture si concentra sulla nozione di bordo come un interscambio dinamico tra realtà, materiali, culture, identità e memorie. Sono stati affrontati i temi della scala progettuale architettonica ed urbana con particolare riferimento al waterfront della città di Istanbul che costituisce il più stimolante e interessante generatore di occasioni progettuali per la costruzione di un ambiente urbano strutturato su uno spazio pubblico fortemente vissuto in relazione alle nuove istanze della Istanbul contemporanea. La relazione tra natura e artificio, tra preesistenza e trasformazione, tra eredità storica e innovazione costituiscono alcuni dei temi di riferimento della ricerca che verrà condotta nell’ambito delle attività di TTE W&C..


Thinking the Edge – Water & Culture Istanbul 2013 nasce dopo le riuscite esperienze di Thinking The Edge Milano 2010 e Water and Culture Hong Kong 2011 che hanno dato luogo a un forum di incontro di architetti di fama internazionale insieme a personalità del mondo accademico, specialisti del settore e studenti di architettura, che hanno animato un dibattito su temi di attualità all’interno del panorama architettonico.
Workshop con studenti provenienti da dieci università internazionali
e dalle università coinvolte, seminari e tavole rotonde presiedute da rappresentanti di spicco del settore architettonico e interdisciplinare sul tema “The Edge”, lo sviluppo della città e il ruolo dell’architettura e della pianificazione urbana, due mostre e un concorso aperto a studenti e professionisti sono alcuni degli eventi di Thinking the Edge – Water & Culture Istanbul 2013.

 

Le attività di laboratorio e le lezioni si sono svolte a Istanbul Modern (nell’ambito di YAP Istanbul Modern), Istanbul Chamber of Architects, Tütün Deposu-DEPO, Galata Greek School, Kadir Has University. Le conferenze sono state organizzate secondo diversi approcci tematici multidisciplinari con la partecipazione di circa tre relatori per ognuno dei cinque pannelli.

 

Tra i relatori internazionali:
– Stefano Boeri
(Architetto e editor – Milano),
– Luca Molinari
(Critico e curatore – Seconda Università degli Studi di Napoli),
– Remo Dorigati
(Politecnico di Milano),
– Paolo Belloni
(Politecnico di Milano),
– Eduard Bru Bistuer
(ETSAB Barcelona),
– Manuel Mateus
(Mateus Architects – Lisbona),
– Han Tumertekin
  (Architetto – Istanbul),
– Manuel Gausa
(UNIGE-Genova/ Preside IAAC-Barcelona),
– Mehmet Kütücküoğlü
(Teğet Mimarlık – Istanbul),
– Javier Maolo de Molina
  (Burgos y Garrido – Madrid),
– Frederic Levrat
(Columbia University – New York),
– Murat Vefkioğlu
(Architect-Urban Designer – Istanbul),
– Murat Tabanlıoğlu
(Tabanlıoğlu Mimarlık – Istanbul),
– Burcu Kütücküoğlü
(Bilgi University),
– Deniz Inceday
(Mimar Sinan University),
– Hayriye Esbah
(Istanbul Teknik University),
– Nezih Aysel
(Mimar Sinan University Istanbul),
– Yüksel Demir
(Istanbul Teknik Universitesi),
– Blanca Lleó
(ETSAM – Madrid),
– SO? Mimarlık
(Istanbul),
– SuperPool Mimarlık
(Istanbul),
– Buket Bas Architect
(Istanbul),
– Ana Hidalgo
(ICOA Istanbul),
– Mariona Benain
(AJAC Catalonia).


L’evento si chiuderà martedì 9 luglio presso Istanbul Modern – Istanbul Museum of Modern Art con una giornata di presentazione dei progetti elaborati, un dibattito in cui si discuteranno i risultati dei lavori e delle attività del programma, la proclamazione e premiazione dei vincitori del concorso  e un evento di chiusura.
L’evento, a cura di Paolo Belloni (Architetto, Politecnico di Milano) ed Ana Hidalgo (Architetto, ICOA Istanbul), è organizzato da Politecnico di Milano (Milano, Italia), Bilgi Universitesi (Istanbul, Turchia), Escuela Tecnica Superior de Arquitectura de Madrid (E.T.S.A.M. Madrid, Spagna) ed è supportato a livello accademico da Kadir Has University (Istanbul, Turchia), Mimar Sinan University (Istanbul, Turchia), Istanbul Technical University (Istanbul, Turchia), IAAC Institute for advanced architecture of Catalonia (Barcelona, Spain), Columbia University (New York, USA), Universitá di Genova (Genova, Italia).
L’evento è patrocinato e realizzato con la collaborazione di: Ordine degli Architetti Istanbul, Istanbul Modern – Istanbul Museum of Modern Art, Instituto Cervantes a Istanbul, Istituto Italiano di Cultura a Istanbul, Istituto Spagnolo per il Commercio Estero ICEX, AJAC Associazione Giovani Architetti di Catalogna, COAC Ordine degli Architetti Catalogna, YEM. L’evento è supportato da ARKİTERA in collaborazione come Media Partner.


Per ulteriori informazioni
E-mail: communication@thinkingtheedge.com
www.thinkingtheedge.com

 

Nell’immagine, vista del progetto Sky Spotting Stop dello studio SO? di Istanbul, vincitore di YAP Istanbul Modern 2013

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico