Progettare la luce: Corso Lighting Design

Il settore del lighting design si sta sempre di più evolvendo sia per quanto riguarda la progettazione di spazi urbani, quindi l’esterno, sia per quanto riguarda la progettazione di abitazioni, uffici o luoghi dell’accoglienza, quindi l’interno.

Questa evoluzione è data dalle innovazioni tecniche, inevitabili quanto necessarie, soprattutto considerando la questione della sostenibilità, e dai nuovi sviluppi creativi. Tutto ciò consente di fare considerazioni sull’impatto ecologico, sociale e anche artistico del lighting design.

In quest’ottica, il ruolo del lighting designer riveste una posizione chiave nel processo progettuale, sconfinando nella multidisciplinarietà e richiedendo attenzioni particolari. Il progetto della luce assume infatti molteplici valenze, che hanno in comune la necessità di trovare un equilibrio tra le esigenze prettamente funzionali e quelle visive e comunicative, senza dimenticare l’esigenza ultima del risparmio energetico.

Sensibilità e capacità tecnica sono quindi le caratteristiche che il lighting designer deve avere per riuscire a realizzare un progetto di illuminazione di qualità. È necessario imparare a dosare la luce, centellinarla a volte, perché, come afferma la docente del corso Arch. Giordana Arcesilai, “la luce è anche rispetto del buio”.

La luce, che in quest’ottica diventa quasi un materiale da costruzione, si deve posare sulle superfici con grazia e seguendo gerarchie che solo il buon lighting designer riesce a stabilire. In alcuni contesti, come nel caso dell’illuminazione di monumenti storici, il decidere cosa lasciare in ombra e cosa illuminare è determinante, ma ancora più complesso.

Synergia si è affermata nell’ambito della formazione professionale come punto di riferimento prestigioso e qualificato. Il suo corso di Lighting Design  si rivolge a chi è attratto dal mondo della luce e desidera quindi apprendere, o semplicemente approfondire, le proprie conoscenze. Si rivolge a professionisti, progettisti e tecnici che vogliono acquisire nuove competenze, approfondendo nella teoria e nella pratica gli elementi di una corretta progettazione illuminotecnica. E questo in termini sia di luce naturale sia di luce artificiale.

La metodologia didattica

L’obiettivo primario del corso è quello di comprendere la valenza linguistica della luce, determinante nella qualità percettiva dell’ambiente costruito. Questo obiettivo è perseguito gradualmente, partendo dallo studio dei parametri fisico-tecnici..

Un altro obiettivo del corso è quello di aumentare la sensibilità dei partecipanti al tema della luce e alla sua integrazione con la progettazione architettonica, considerando appunto la luce come un materiale da costruzione e come componente imprescindibile dell’architettura.

Il corso si struttura in lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche, e riserva molta importanza agli aspetti esperienziali. Infatti, il programma è frequentemente integrato da visite guidate presso aziende del settore, che permettono di vivere in prima persona l’esperienza della luce in tutti i suoi ambiti di applicazione e in tutte le sue sfumature.

www.synergia-corsi.it

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico