Progettare con il legno. A Made Expo Holzbau presenta soluzioni per edifici multipiano

Holzbau spa partecipa a Made Expo 2011 presentando soluzioni innovative e di grande valenza estetica per la costruzione di edifici multipiano in legno, caratterizzati da vantaggi quali la velocità di realizzazione, l’elevato risparmio energetico, l’ecosostenibilità e soprattutto un maggior benessere abitativo.

 

La realizzazione di edifici multipiano in legno, nel contesto urbano, sta guadagnando importanza diventando inoltre sinonimo di “costruire con qualità”. Grazie all’avanzata tecnologia e alla costante ricerca, Holzbau da quasi quarant’anni si è imposta come leader italiana e tra i principali produttori europei di legno lamellare, fornendo soluzioni funzionali, innovative e di grande valenza estetica, per la costruzione di edifici in legno “evoluti”: oltre a essere “diventati più alti”, gli edifici in legno si sono evoluti in termini di ampiezza e design.

 

Uno dei primi esempi in Italia è il complesso residenziale-turistico Marina Verde Wellness Resort, sul lungomare di Caorle, per il quale Holzbau ha offerto la propria esperienza, consulenza e tecnologia d’avanguardia,  per la costruzione delle strutture portanti, interamente in legno lamellare. Protagonista dell’architettura contemporanea e del futuro, il legno è “l’ingrediente” fondamentale nella creazione di progetti che sfidano il tempo e la gravità in modo naturale. Il complesso è progettato con le più aggiornate, innovative ed ecocompatibili soluzioni, sia in termini di sistemi che di materiali. Soddisfacendo pienamente i requisiti di resistenza strutturale in condizioni normali di esercizio ed eccezionali, in caso di sisma o di fuoco. La  scelta non poteva che ricadere sul legno, utilizzato (eccetto i vani scala e i piani interrati dell’area wellness in cemento armato e alcuni pilastri esterni in acciaio) come unico materiale da costruzione per tutti gli elementi verticali dei due edifici dell’area residenziale del complesso (pilastri e pannelli di parete) e orizzontali (travi e pannelli di solaio). Ciascuna di queste due “torri” è composta da sette piani fuori terra (compresa la copertura dell’attico superiore), per un totale di circa 8.000 mq di solai in legno tra interno ed esterno. Tutti gli elementi, da quelli portanti a quelli di tamponatura e di finitura, sono concepiti per garantire un confort ambientale termico e acustico ai massimi livelli, puntando all’ottenimento della certificazione “Casa Clima classe A+.

 

Un altro esempio di utilizzo di strutture multipiano in legno lamellare, è il Centro Direzionale Collodi a Barberino Val D’Elsa, Firenze. Un edificio dai caratteri architettonici fortemente rappresentativi, pensato secondo i canoni dell’edilizia sostenibile e destinato a diventare un polo di riferimento per l’intera area. Il fabbricato, caratterizzato da linee essenziali e moderne, nasce  dall’intersezione di due corpi di fabbrica a pianta rettangolare, con elementi in copertura curvilinei, con raggi e inclinazioni differenti. L’andamento delle forme consente un maggiore accesso alla luce e la possibilità di creare un “effetto camino” per il passaggio dell’aria e la regolazione naturale della sua temperatura. I materiali dominanti sono il vetro e il legno. A contrastare la “freddezza” degli elementi vetrati vengono lasciati a vista i marcapiani in doghe di legno e i pilastri in legno lamellare, entrambi realizzati in tonalità di colore chiara. La struttura portante è interamente in legno, sia negli elementi verticali che in quelli orizzontali. Il progetto ha partecipato al concorso “Progettare sostenibile” che aveva l’obbiettivo di premiare interventi di ristrutturazione e/o nuova edificazione orientati alla riduzione delle emissioni inquinanti, e rispondenti a esigenze di sostenibilità economico/ambientale, con particolare attenzione all’impatto estetico ed architettonico delle soluzioni proposte. Tutti gli elementi strutturali sono stati prodotti in dimensione trasportabile, per limitare al massimo le lavorazioni da eseguire in cantiere. Una accurata analisi delle fasi di produzione trasporto e montaggio ha consentito di razionalizzare ogni fase del processo: dalla produzione degli elementi strutturali, al trasporto e stoccaggio in cantiere e al montaggio. L’impiego del legno lamellare permette di sviluppare opere complesse, in piena sicurezza e comfort naturale. Un passaggio dall’intuizione alla struttura, che dà risultati tangibili.

 

Holzbau spa sarà a Made Expo 2011 nel Padiglione 2, Stand A01 C10.

 

Per ulteriori informazioni
www.holzbau.com
www.madeexpo.it

 

Nell’immagine, render del Centro Direzionale Collodi a Barberino Val D’Elsa, Firenze

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico