Premio Urbanistica, ecco i vincitori della nona edizione

Sono stati proclamati i vincitori della nona edizione del Premio Urbanistica, il concorso indetto dalla rivista scientifica dell’Istituto Nazionale di Urbanistica che dal 2006 seleziona i progetti preferiti dai visitatori di Urbanpromo, l’evento nazionale di riferimento per il marketing urbano e territoriale organizzato dall’Inu e da Urbit.

Nel corso della manifestazione dello scorso anno alla Triennale di Milano i visitatori hanno scelto, tramite referendum, dieci progetti tra quelli esposti nella gallery del sito www.urbanpromo.it. Per la prima volta il voto si è svolto in modalità online.
I progetti saranno premiati nel corso della dodicesima edizione di Urbanpromo, in programma dal 17 al 20 novembre prossimi alla Triennale di Milano. Verranno inoltre pubblicati su Urbanistica, la storica rivista dell’Inu fondata nel 1933.

Nella categoria “Equilibrio degli interessi nel rapporto pubblico/privato” hanno prevalso:
– La Regione Umbria con la presentazione degli strumenti per le politiche per le città messi a punto in occasione della programmazione europea 2014 – 2020 e relativi alla “agenda urbana” e alle “aree interne”. Tali strumenti sono stati messi a confronto con i programmi urbani degli anni precedenti. Il lavoro è a cura della Direzione regionale Programmazione, innovazione e competitività e dell’Ambito di coordinamento “Territorio, infrastrutture e mobilità”;
Cassa depositi e prestiti Investimenti Sgr che ha presentato le azioni del Fiv, il Fondo investimenti per le valorizzazioni;
– la Regione Abruzzo con il Progetto di Territorio Snodo 2 “Abruzzo”.

I vincitori della sezione “Inserimento nel contesto urbano” sono:
Confcommercio, che ha presentato un progetto per frenare la desertificazione commerciale di Gorizia attraverso la condivisione di proposte e soluzioni con le contigue città slovene di Nova Gorica e Sempeter Vrtojba;
– la Città di Sarno con il Piano urbanistico comunale;
– la Fondazione Cassamarca con il progetto di Mario Botta che ha ridisegnato l’Area Appiani a Treviso;
– il Programma Housing della Compagnia di San Paolo che tra le residenze temporanee torinesi ha presentato quella di San Salvario in procinto di essere inaugurata.

Nella terza categoria, “Qualità delle Infrastrutture e degli spazi pubblici”, i vincitori sono tre:
– la Regione Umbria il cui Servizio Urbanistica ha presentato i quattro progetti vincitori del Concorso a tema regionale sulla riqualificazione delle aree produttive dismesse situate in diversi Comuni umbri;
– la Fondazione Golinelli con il progetto – firmato da “diverserighestudio” – dell’omonimo Opificio, il Centro per la conoscenza e la cultura della Fondazione a Bologna;
– la Fondazione Cassa di Risparmio di Torino con il recupero e la valorizzazione in chiave culturale e scientifica degli spazi delle ex Officine Grandi Riparazioni.

Per ulteriori informazioni
www.inu.it
urbanpromo.it/2015

Nell’immagine, Fondazione Golinelli, vista del progetto di diverserighestudio per il Centro per la conoscenza e la cultura della Fondazione a Bologna

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico