Premio IQU 9, Rovereto: Salotto Verde

Realizzazioni Architettura – Salotto Verde 
Referente progetto: Alberto Ulisse

 

Scarica la scheda del progetto

 

Salotto Verde: progetto “a scadenza” di rigenerazione di uno spazio collettivo, attraverso il riuso/riciclo di materiali “di scarto”, per la costruzione di uno spazio ad uso pubblico e la riattivazione di un luogo: la piazza di ingresso al Mart di Rovereto.

 

Negli ultimi anni – grazie alla crisi – si comincia a guardare al progetto degli spazi collettivi con una ragionevolezza differente (o almeno si tenta di cambiare paradigma). In stretta conseguenza alle difficoltà economiche le occasioni per il progetto diminuiscono; mutano le esigenze, cambiano le richieste, si adattano i bilanci, si guarda verso la città elementare, l’ordinario che reiterato sempre simile a se stesso costruisce tessuto, costituisce città.

 

Il progetto “Salotto Verde” è una sperimentazioni urbana per una ricerca applicata attraverso il coinvolgimento di luoghi reali; è un progetto “a tempo” – con data di avvio e di scadenza.

 

A partire da questa micro-storia urbana all’interno di indagini progettuali (realizzati in auto-costruzione da UNOAUNO_spazioArchitettura) si vuol sottolineare il loro potere di produrre figure in modo da attivare i luoghi stessi e stabilire nuove relazioni tra l’uso temporaneo della città esistente e il godimento dei city user.
Si intende dimostrare quanto un approccio consapevole e differente possa divenire la reale occasione per rivitalizzare (in senso urbano, sociale ed energetico) le dinamiche trasformative dei luoghi urbani con progetti “a scadenza”.

 

ISSUE – L’architettura è un prodotto socialmente utile?
CONTEXT – Installazione urbana progettata e realizzata da UNOAUNO_spazioArchitettura per la NotteVerde (2013) nello spazio intermedio tra Viale Bettini e la piazza del Mart di Rovereto.

 

Il particolare contesto urbano e culturale dove si inserisce il progetto di “uso temporaneo” dello spazio di ingresso al Mart – su viale Bettini – a Rovereto si misura con le potenzialità degli spazi aperti pubblici, mettendosi in contrappunto con la piazza circolare di Botta.
Le quinte di riferimento – le facciate in pietra del Mart – divengono i sipari naturali di un luogo (il percorso pubblico) che quotidianamente viene attraversa, solcato da centinaia di visitatori al giorno e di cittadini e mai “abitato”.
L’idea di progetto del “salotto” sposta la scala e la natura dello spazio da uno spazio aperto di passaggio ad un luogo dello stare, con una valenza “quasi domestica”.

 

EVENT – “Salotto Verde” all’interno della “Notte Verde a Rovereto” – 2013 durata di uso: 24 ore;
tempo di realizzazione: 168 ore;
uomini/giorno: 4+1+1;
attori per la costruzione della scena pubblica: 3;
sponsor: 3 (Comune di Rovereto – Mart – UNOAUNO_spazioArchitettura);
materiali: 300 pallets, 250 piante; 100 fiaccole led fotovoltaiche;
budget: 2.000,00 (in tempo di crisi).

 

Il “Salotto Verde” si colloca nello “spazio intermedio” tra Viale Bettini e l’ingresso alla piazza del Mart. Lo spazio della strada diviene l’occasione per costruire un vero e proprio “luogo dello stare”, nel quale i visitatori della Notte Verde possono sedersi, sostare, dialogare e ritrovarsi, sdraiarsi e godere degli eventi notturni.

 

SPACE – Lo spazio urbano al “tempo della crisi” – è un dispositivo (un tappeto urbano) che ricrea un luogo domestico in un contesto urbano. Un sistema di illuminazioni led fotovoltaici definiscono un nuovo modo di “coltivare” la città, a partire dalla produzione energetica diffusa e for all. I materiali di riciclo utilizzati sono stati successivamente reimmessi nel loro consueto processo di vita, mentre le 100 fiaccole led sono oggi parte di un progetto di land-art all’interno dell’area protetta di Rovereto per l’allestimento della “danza delle falene”.

 

I principi alla base del Salotto Verde sono: semplicità, per assicurare una facile realizzazione in autocostruzione; modularità, in modo da poter essere predisposto secondo configurazioni diverse per adattarsi; riciclabilità, per un altro uso – ad evento concluso.

 

Questo progetto è stato presentato e selezionato ed esposto al SAIE 2013 al progetto “RI.U.S.O. 02: contest for the selection of designs and realizations for sustainable urban regeneration” inoltre è stato esposto nella Mostra “unidici@A14.it Adriatic Mosaic” presso la Gallerja Dessa in Ljublijana (Slovenia).

 

 

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico