Premio IQU 9, Pragelato: Recupero del Vecchio Borgo

Realizzazioni Architettura –  Pragelato: Recupero del Vecchio Borgo
Referente progetto: Studioata: Arch. Graciliano Berrocal Hernández, Arch. Alessandro Cimenti, Andrea Coppola, Arch. Elena Di Palermo, Arch. Elisa Dompè, Arch. Daniele Druella, Arch. Gian Luca Forestiero, Arch. Giulia Giammarco, Arch. Romina Musso, Arch. Alberto Rosso


Scarica la scheda del progetto


Progetto di riqualificazione di un “comparto urbano” situato nel centro storico di Pragelato, frazione la Ruà, in Val Chisone, a circa un’ora di macchina da Torino.
Il progetto ha previsto il recupero di quattro baite storiche e il ridisegno del vuoto urbano sul quale si affacciano, con l’inserimento di un mix funzionale comprendente alloggi per vacanze e per residenti, attività commerciali, parcheggi interrati e spazi verdi.

La metodologia di intervento che ha ispirato le fasi di progettazione e di realizzazione dell’opera è stata quella di una rilettura critica delle caratteristiche tipologiche e storiche dei manufatti esistenti e della successiva elaborazione di soluzioni tecniche e linguistiche capaci da una parte di trasmettere l’atmosfera tipica di agglomerati storici montani, dall’altra di comunicare attenzione riguardo stili e modi di vivere contemporanei. Sono stati realizzati complessivamente 33 alloggi di varia metratura, un locale polifunzionale, posti auto e cantine interrati, una piastra giardino comune aperta anche alle attività della cittadina (mercatini, piccoli eventi all’aperto) e una caffetteria-negozio nella quale si organizzano incontri pubblici ed eventi culturali.

BARZAR
La caffetteria-negozio è stata affacciata sulla piazzetta nell’interno del borgo per suggerire una vocazione commerciale all’asse principale della frazione La Ruà.
Un tappeto/mosaico in piastrelle di ceramica colorata definisce l’organizzazione funzionale, srotolandosi dalla zona bancone fino a ricoprire il davanzale di affaccio verso
l’area verde e la Via Nazionale.
Il progetto prevede l’utilizzo di materiali tradizionali su tutto l’involucro (soffitto in legno, pavimento in pietra), mentre gli elementi inseriti per soddisfare le esigenze della nuova funzione si connotano per l’uso di materiali contemporanei e cromaticamente caratterizzati.

ALLOGGIO HAY LOFT
La zona di ingresso all’appartamento è caratterizzata dalla parete curva del vano scala a pianta circolare attorno al quale si sviluppa. L’ambiente è reso suggestivo dalla forte presenza della copertura lignea ricostruita con tecnica tradizionale; la pendenza della falda enfatizza il rapporto tra interno ed esterno, indirizzando lo sguardo verso l’ampia vetrata panoramica che occupa tutta la facciata sud.
La zona giorno a è organizzata su differenti livelli, con gradoni che scendono verso l’ampio terrazzo esterno seguendo l’inclinazione della copertura.

ALLOGGIO ICEGRASS
L’appartamento, ricavato nelle ex stalle, ha offerto lo spunto per indagare le relazioni che scaturiscono tra un oggetto ospitato e l’ambiente che lo ospita. Il parallelepipedo ligneo del blocco servizi divide l’ambiente in senso longitudinale lasciando la volta in pietra interamente leggibile. Il volume è tagliato in due porzioni connesse da porte vetrate: ciò permette di mutare l’organizzazione dello spazio creando un corridoio di connessione tra le due stanze da letto o, in alternativa, ricomponendo il volume e lo spazio interno del bagno.

ALLOGGIO UPDATE
L’ambiente originario, un’antica stalla, si presentava fortemente suggestivo e caratterizzato dalla volta in pietra, tipica dell’architettura tradizionale del luogo. Il
progetto ha voluto lasciare intatto l’involucro esistente permettendone la leggibilità nella sua interezza. L’adattamento alle nuove esigenze è stato risolto collocando all’interno dell’ambiente che sfiora senza mai toccarne le superfici, un volume che raccoglie tutte le funzioni accessorie della casa organizza lo spazio circostante dividendo la zona notte dalla zona giorno.

 


Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico