Premio IQU 9, Il recupero della memoria nel centro storico, elementi di contemporaneità rivitalizzano gli spazi della tradizione. Comune di Leverano

Progettazioni Architettura – Il recupero della memoria nel centro storico, elementi di contemporaneità rivitalizzano gli spazi della tradizione. Comune di Leverano

Referente progetto: gruppoforesta |studio di architettura

 

Scarica la scheda del progetto

 

La ricerca è stata svolta nell’ambito di un incarico per lo “studio di indagine preliminare in relazione agli obiettivi e principi introdotti dalla legge della Regione Puglia n. 20/2001, propedeutico anche alla redazione del PUG” e si presenta come un progetto integrato di interventi di recupero puntuali in aree con forte criticità del centro storico del Comune di Leverano. L’insieme di tutti gli interventi formano un filo conduttore di spazi pubblici e camminamenti a verde che ricuce in un unico sistema omogeneo e caratterizzante l’intero centro storico.

 

Attraverso questa proposta composta da micro interventi puntuali il centro riacquisisce identità e diventa lo specchio dell’intera cittadina che con esso si vuole identificare.

 

Il risultato è un masterplan che genera un sottosistema di piccoli progetti (Ambiti di intervento), concatenati tra loro, che possono essere approfonditi di volta in volta a seconda delle esigenze della Città e dell’Amministrazione. 

 

Ogni ambito di intervento è approfondito in funzione delle criticità e delle potenzialità che lo caratterizzano. Tutti gli interventi mirano a valorizzare i monumenti, le strade, gli slarghi, e le case con piccoli interventi di cuci e scuci. Allo stesso tempo ogni intervento mira ad una riqualificazione non solo architettonica in senso stretto ma sociale, punto di partenza la volontà di far riconoscere il significato dei luoghi ai propri cittadini e dare loro più consapevolezza. “Comprendere il territorio richiede molto di più che costruirlo. Conoscere gli abitanti e il loro operato  permette di leggere il territorio, le sue trame e i suoi tracciati…la sua storia, ma soprattutto di progettare il suo futuro. Intensificare la percezione,  disporsi all’ascolto, diviene condizione necessaria  affinché il territorio si sveli a chi non lo vuole più subire ma attraversare.”

 

Si tratta di un vero e proprio strumento di supporto alla Amministrazione, flessibile e aperto alla discussione ed al confronto, in cui la partecipazione e il dialogo tra Amministratori e Cittadini è un elemento indispensabile e fondamentale. Ogni intervento proposto è frutto infatti del risultato di incontri partecipati con la cittadinanza del Comune di Leverano:  “Leverano Futura” tenuti tra giugno e luglio 2013. Negli incontri si è voluto coinvolgere la cittadinanza con un contributo attivo per acquisire i desiderata, le visioni, le proposte e le aspettative e far crescere la città sulle idee e necessità di tutti.

 

Il progetto del centro storico è una parte di un intero progetto che mira a considerare il centro storico, le zone residenziali, il sistema di verde urbano, le zone produttive, la campagna circostante, il parco dell’Arneo, parti di un unico sistema di rigenerazione urbana e territoriale. 

 

Per quanto riguarda gli interventi nel centro storico si tratta di azioni puntuali come ad esempio interventi di cuci e scuci nella piazza principale del paese  sulla attuale anonima pavimentazione in basoli, che seguono il disegno dell’ombra della torre principale e diventano un insolito intervento di arredo urbano in totale mimesi con il contesto. Un filo conduttore, pietra su pietra, tono su tono,  segna e ridisegna lo spazio urbano della piazza fino a  tutto il centro antico in un nuovo linguaggio che recupera la memoria e la storia di Leverano. Ombreggianti di verde contribuiscono a disegnare, sottolineare e arredare i vicoli e gli slarghi di pietra in un continuo rimando chiaroscurale, di ombre e di colori che si sovrappone alla texture del pavimento.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico