Premio IQU 9, Cinigiano: Nuovo centro urbano a Poggi del Sasso

Realizzazioni Architettura –  Nuovo centro urbano a Poggi del Sasso, Cinigiano, Grosseto
Referente progetto: Edoardo Milesi

 

Scarica la scheda del progetto

 

La strada di Montecucco, passando attraverso la frazione di Poggi del Sasso, ha di fatto isolato il nucleo storico annullandone anche la sola percezione visiva e ha polverizzato la più recente espansione edilizia che si presenta ora come una collana di case sparse troppo vicine ad una strada sempre meno urbana. La mancanza poi di edifici di uso pubblico in grado di catalizzare l’interesse di residenti e turisti e stimolarne l’aggregazione rischiava di trasformare una delle più caratteristiche località della Maremma Toscana in un disordinato agglomerato periferico, satellite del più vicino centro commerciale.

 

Le attività che, per le peculiarità intrinseche della zona, ruotano attorno a questa frazione di Cinigiano non sono poche e di poco conto. La caccia al cinghiale, che da sempre accompagna e influenza la socialità dei residenti, il vino divenuto oggi, grazie alla recente DOC, il principale motore dell’economia locale, il turismo che proprio qui passa da un agriturismo autentico a una ricercata ricettività all’interno di vecchi manieri, l’allevamento degli ovini che inevitabilmente influenza il paesaggio che alterna la macchia impenetrabile con pascoli perfettamente rasati.

 

D’altra parte la totale mancanza di esercizi commerciali impedisce di fatto l’uso del territorio al di fuori delle aziende agrituristiche sia al visitatore che al residente. A seguito di un’attenta analisi urbana il progetto ha reinterpretato con una lettura decisamente urbana la via Montecucco dal bivio del Tribolone alla Chiesa Parrocchiale trasformando proprio l’elemento di principale frattura e disturbo in tessuto connettivo tra le diverse zone dell’abitato.

 

Tutto ciò in gran parte recuperando elementi già presenti “ripuliti” e reinterpretati. Così nuovo vigore è stato dato all’inusuale viale alberato dei platani che lascia intuire un’inaspettata presenza di acqua nel sottosuolo e che ha la funzione di contenere e rallentare il traffico carrale ma anche di annunciare quello che inevitabilmente, lungo la strada di Montecucco, è il principale riferimento urbano per la presenza non solo dell’edificio pubblico ex scuola elementare, che il progetto ha riconvertito ad un uso civico, ma anche per la presenza dei due edifici già a destinazione commerciale allora in disuso perché soffocati da un disordine urbanistico. La confluenza poi in questo punto della via Vicarello, importante itinerario turisticoricettivo, rafforza l’importanza del nodo urbano.

 

 

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico