Premio IQU 8, Scuola dell’infanzia comunale Gasparetto

Realizzazioni Architettura – Scuola dell’infanzia comunale M. Gasparetto
Arch. Andrea Dal Fiume

 

Scarica la scheda progetto

 

Il posizionamento dell’edificio all’interno del lotto era fortemente vincolato dalle alberature presenti e pertanto, per evitarne un massiccio abbattimento, il nuovo immobile è stato realizzato sull’impronta di quello esistente, ampliandosi verso l’adiacente asilo nido.

 

Proprio in considerazione del necessario rispetto del contesto, l’orientamento scelto per il fabbricato è da considerarsi il miglior compromesso tra vincoli esterni e asse elio termico, privilegiando l’esposizione dei locali “nobili” destinati ad aule.

 

Elemento caratterizzante del progetto è l’utilizzo di tecniche costruttive derivanti dalla bioarchitettura; il corpo di fabbrica ha quindi una geometria semplice e compatta che sono aspetti fondamentali per il contenimento energetico soprattutto per quanto riguarda la stagione invernale. Planimetricamente l’edificio presenta un disimpegno centrale che divide e distribuisce il blocco delle aule con superfici vetrate esposte a est/sud-est (E/SE), e il blocco dei locali di servizio contrapposto a ovest/nord ovest. Nel blocco aule sono previste tre sezioni ed un ambiente, di paragonabili dimensioni, a destinazione trasversale per attività condivise, motorie e con i genitori. In caso di necessità futura il locale atelier potrà svolgere le funzioni di aula portando a 4 il numero delle sezioni.

 

L’esposizione delle aule a est-sud-est consente, soprattutto nella stagione invernale e nelle mezze stagioni, di ottenere un apporto energetico gratuito al riscaldamento dei locali interni.

 

Nel blocco dei servizi, oltre ai locali di supporto all’attività, è stato realizzato un ampio locale ad uso dormitorio, facilmente trasformabile durante la giornata in locale per attività motorie. Gli ambienti in questione hanno l’affaccio principale a ovest/nord-ovest (O/NO); sono pertanto dotati di aperture di dimensioni sufficienti a garantirne salubrità ed efficienza, ma ridotte per evitare eccessive dispersioni termiche nel periodo invernale.

 

Dal geometrico corpo di fabbrica principale si articola il volume dell’ingresso, dalla forma più ricercata, in modo da consentire un’immediata individuazione dei percorsi e degli accessi dall’esterno ai vari fruitori della struttura. L’accesso alla scuola, posizionato su via Gualandi per garantire continuità con l’asilo nido, è organizzato in modo tale da minimizzare i percorsi esterni e concentrare in un unico punto l’afflusso dei bambini di diverse età per sviluppare un comune senso di appartenenza alle due strutture.

 

Le aule si affacciano con sistemi di vetrate continue su ampi spazi verdi pertinenziali, ricchi di una consolidata vegetazione in cui sono presenti alberature di medio ed alto fusto, luogo ideale per il gioco all’aperto dei bambini.

 

Per il corretto progetto delle vetrate e per favorire in modo passivo condizioni interne confortevoli anche in periodi estivi è stato effettuato un adeguato controllo della radiazione solare incidente.

 

Caratterizzante come segno architettonico, ma efficace come strumento di controllo solare, è stato realizzato uno sporto di circa 2,50 ml. sulla facciata esposta a est sud-est (E/SE). Vista la difficoltà di schermare le vetrate solo con elementi fissi sono state inserite per le aule tende microforate esterne azionate elettricamente.

 

Nella scelta dei materiali si è cercato di centrare gli obiettivi di alte prestazioni energetiche, sicurezza, salubrità, comfort e massima efficienze tra costi attuali e costi di manutenzione.

 

Il progetto si poneva come obiettivo fondamentale l’ottenimento di una struttura dalle prestazioni energetiche riferibili alla classe “A” secondo la DG regionale 156/08, obiettivo raggiunto con un consumo energetico complessivo certificato di 3,43 kWh/mc./anno.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico