Premio IQU 2016 – Riqualificazione ex portico in information Point

Sezione: Rigenerazione Realizzazioni

Progettista: Arch. Roberto Pinci

Il nuovo edificio, si presenta come un biglietto da visita per Palestrina. Esso, provvisto di ampie vetrate, espone le copie dei pezzi più significativi dell’arte locale fungendo, inoltre, da polo turistico informativo ed espositivo della Città.

La realizzazione dell’edificio descritto come Information Point deriva dalla chiusura del portico esistente sul fondo della piazza denominata S. Maria degli Angeli, con una serie di tamponature che lo hanno reso un edificio a tutti gli effetti da adibire a molteplici funzioni . All’esterno si articola attraverso un ordine di cinque paraste e quattro campate, in cui si aprono delle grandi vetrate arcuate, riproponendo la scansione strutturale già esistente semplicemente definendone le linee e garantendo una forte permeabilità visiva dalla piazza agli spazi espositivi interni e viceversa. L’ambiente interno si configura come uno spazio a doppia altezza; al piano terra trovano collocazione la reception, un’area espositiva ed i servizi igienici con garanzia di accessibilità ai disabili; al piano sopraelevato invece uno spazio espositivo con postazione multimediale da potersi sfruttare in relazione alle mutevoli necessità; la notevole altezza dell’ambiente ha infatti suggerito la realizzazione di un soppalco raggiungibile tramite una scala ed una passerella in legno che grazie alla loro struttura snella e leggera nei materiali come nelle forme, si snodano attorno ai pilastri esistenti che sono stati rivestiti con delle fasciature metalliche sia a fini strutturali (calastrellatura) che di disegno architettonico, sottolineando la complessità dei valori spaziali interni. L’esterno appare caratterizzato dalla presenza di cornici in travertino che, poste a completare e coronare finestre porte e colonne sono state utilizzate per uniformare e dare maggior decoro a tutti gli elementi architettonici già presenti conferendogli la giusta importanza. Sono state tutte realizzate su apposito disegno e presentano forti strombature ed importanti modanature per dare il giusto risalto alle partiture ed e il giusto ritmo a pieni e bucature. Gli stemmi del palio infine inseriti nella balaustra che delimita lo spazio esistente sulla parte alta dell’ Information Point, in corrispondenza del prospetto principale, rappresentano le quattro contrade in cui la città di Palestrina si divide in corrispondenza della manifestazione del Palio. Anche in questo senso, l’Information Point vuole rappresentare il biglietto da visita con cui la città si mostra ai suoi visitatori accogliendoli in uno spazio elegante funzionale invitante e rappresentativo.

La trasformazione radicale di questo spazio, prima abbandonato a disordinato parcheggio ed ora divenuto un edificio con spazi espositivi e con possibilità di destinazione degli stessi anche a piccoli eventi celebrativi, ha contribuito a restituire alla città uno spazio altrimenti perso, facendone luogo di aggregazione anche grazie all’antistante ampia piazza con verde, sedute e giochi d’acqua. L’illuminazione è stata realizzata inserendo a filo pavimento dei corpi illuminanti incassati, che permettono di irradiare in maniera oculata le facciate dell’ Information Point e degli edifici circostanti, dando forte risalto ai particolari architettonici di pregio, quali fregi e cornici, di cui il contesto è ricco.

Scarica tutta la scheda del progetto.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico